tech musica :: Comprando vinili fate male alla musica

Leggendo questo articolo, mi convinco sempre di piu' che l'industria musicale, davanti all'espansione del P2P e ad artisti che non vogliono piu' pubblicare sotto label (sebbene per ora si tratti solo di frustoni quali Trent Reznor e i Radiohead), cerchi di uscire dall' impaccio ri-promuovendo il supporto in-masterizzabile per definizione: il disco di vinile.
Ora, l'articolo e' una massa fumante di cacate, scritto con il tipico stile della retorica pro-vinile: informazioni scientifiche palesemente false ma che suonano importanti tramite l'utilizzo del jargon tecnico (Another reason for vinyl's sonic superiority is that no matter how high a sampling rate is, it can never contain all of the data present in an analog groove, Nyquist's theorem to the contrary - Ok, non e' impreciso. E' proprio che non e' vero), e generici richiami a quanto bello era il tempo in cui mettevi il piatto nero sul giradischi e sentivi un segnale orribilmente immerso nei rumori di fondo, distorto armonicamente e con la dinamica a puttane.

Ora, confutazioni serie per chi vuole entrare nel merito sono presenti in questo thread di slashdot, dove i primi nostalgici post dei pro-vinile vengono pownati con giusta durezza dal rigore scientifico dei tecnici che da un certo punto in poi intervengono. Non quoto i passaggi tecnici perche' questo thread sara' gia' noioso per la maggior parte degli asphaltiti, semmai se qualcuno e' interessato puo' leggere.

Le ragioni per cui il vinile ha ancora un appeal sulla gente sono molteplici, ma ne elenchero' le principali:

- Alla gente piace il supporto fisico. Un disco di 180 grammi, diviso in due facce che non possono essere suonate senza girare fisicamente il supporto, che deve essere costantemente protetto da polvere e graffi e' preferibile, ad esempio, ad uno stream di bit che puo' essere suonato dovunque, non si altera nel tempo e puo' essere duplicato senza sforzo (quale ad esempio una traccia compressa in modo lossless salvata su una flash card)

- La gente non capisce un cazzo, ma gli piace far finta di capirci. L'orecchio da tecnico del suono non ce l'hanno tutti (ahime', tantomeno lo scrivente).
Dato che la maggioranza delle persone ha autorita' nel dire "A suona meglio di B" quanto me nel giudicare il vincitore in una finale di pattinaggio artistico, la gente tende a giudicare su altre basi, quali il mi ha detto mio cuggino.
D'altronde e' anche vero che il disco di vinile e' un oggetto esoterico eppure comprensibile, la musica si vede fisicamente nei grooves, il cd e' un dischetto plasticoso prodotto in serie, molto meno seducente.

- Si stava meglio quando si stava peggio. I crackle and hiss dell'ago del giradischi e la distorsione armonica sulle basse frequenze (che crea il suono "piu' caldo") sono ormai un gusto acquisito. Molti hanno fatto le prime scopate (o seghe) sulla colonna sonora di un disco di vinile, e si sono abituati ai difetti di una riproduzione imperfetta tanto da non concepire una riproduzione priva di tali difetti (non che il CD non ne abbia, ma non ha quelli).
Non discuto sul romanticismo di tutto cio', ma perche' non utilizzare di base un supporto senza tali artefatti e poi, se tanto ci piacciono, casomai aggiungerli dopo?

- Hardcorer than thou. Possedere vinili significa girare per bancarelle, contattare collezionisti, esserci stati quando il tal album usciva e non averlo conosciuto piu' tardi, quando ormai era commerciale. Significa spendere soldi per la musica, muoversi con la macchina per andare alla fiera del disco in altre citta'.
Possedere un cd significa scrivere alcune parole su un form di soulseek, aspettare un tempo determinato dalla disponibilita' degli mp3 e dalla congestione di rete, masterizzare il risultato.
(in realta' quelli che con la musica ci lavorano spesso comprano online tracce wav o flac di canzoni non sono ancora state rippate, o che non lo saranno mai, o che lo sono state ma a qualita' pessima, ma rimaniamo nella testa di coloro che ciao bbella, cioe', vuoi venire a vedere la mia collezione di vinili?)

- La loudness war. Le case discografiche hanno sempre cercato di far suonare i loro pezzi "piu' forti" degli altri, a parita' di volume. Il pezzo che suona piu' forte e' quello che spicca in dancefloor, quello che si sente sopra gli altri quando accompagna una pubblicita' televisiva, specialmente da quando il sonoro delle trasmissioni televisive ha il volume uniformato.
Non spieghero' in questa sede come si fa a "suonare piu' forte", diro' soltanto che si utilizza la compressione del range dinamico. Ad usum delphini, e non mi crocifiggano coloro sanno cos'e' un compressore, le parti che suonerebbbero piu' "basse" in un brano vengono pompate in modo che suonino pressapoco allo stesso volume delle parti "alte".
Col risultato che i brani suonano si' piu' forti, ma perdono la componente dinamica e sembrano tutti uguali. Chi ha provato a suonare, che so, i CCCP e i Rammstein di seguito sa cosa intendo (a volume identico, i Rammstein sembrano pompare 500 volte di piu' dei CCCP). Oltretutto e' una situazione d'impasse, perche ora tutti i brani suonano forti, quindi e' come dire che nessuno lo e', ma ovviamente non si puo' piu' tornare indietro.
Bene, per qualche ragione complessa, questo giochino si puo' fare tranquillamente su formato CD, ma il formato vinile ha dei limiti fisici che glielo impediscono:
However, because of the limitations of the vinyl format, loudness and compression on a released recording were restricted in order to make the physical medium playable — restrictions which do not exist on digital media such as CDs — and as a result, increasing loudness levels never reached the significance that they have in the CD era


Quindi, siccome la compressione dinamica e' male, le registrazioni su CD spesso suonano peggio perche' hanno le possibilita' tecniche di suonare peggio, se si vuole.
Dire che il vinile e' superiore al CD per questa ragione e' come dire che l'Ape e' superiore alla Ferrari, perche' con la Ferrari puoi arrivare ai 250 km/h, ed a quella velocita' e' piu' facile ammazzarsi.
Certo, immaginando un mondo dove le macchine sono guidate da robot dell'industria discografica, programmati per andare piu' velocemente possibile a discapito della nostra salute.

Spero di avervi convinto che il vinile sia tecnicamente inferiore al CD.

Se torneranno di moda, sappiate che non e' perche' sono piu' fighi come dice vostro cugino Giorgio che una volta ha fatto il diggei al bar del paese, ma perche' con ogni probabilita' le industrie discografiche stanno investendo nell'ultimo supporto esistente che a) riescono a farsi pagare e b) si deteriora in fretta. Il supporto migliore, dal punto di vista loro.

Da parte mia, siccome saro' contento solo quando ballero' sulle tombe dei CEO dell'industria discografica sopraddetta, continuero' a snobbare i vinili e sieg heil.

Guns and Drums and March and Fun
Dead in the parlor with dust like a membrane, fly friends are dreaming of wings and antennae.

[fork()]

[Cotard::post]Le ragioni per cui il vinile ha ancora un appeal




"...argento vivo, sbiancate, figu, oklahoma, sigarette, puttano, paciugo, garelli, smarmittare, figa, figa pelosa, figlio di puttana, porco dighel, Borgo d'Io..."

[fork()]

post eccellente.
[Cotard::post]- Alla gente piace il supporto fisico.
[Cotard::post]- Alla gente piace il supporto fisico.
[Cotard::post]- Hardcorer than thou. Possedere vinili significa girare per bancarelle, contattare collezionisti, esserci stati quando il tal album usciva e non averlo conosciuto piu' tardi, quando ormai era commerciale. Significa spendere soldi per la musica, muoversi con la macchina per andare alla fiera del disco in altre citta'.

mi sa che sono i fattori principali.
io stesso che non ho vissuto l'era dei vinili (quando non esistevano i cd ero troppo economicamente dipendente - e inoltre i miei odiano la musica - e di conseguenza possedevo solo cassette, poi appena ho avuto un minimo potere d'acquisto c'erano gia' i cd) non ho nemmeno un miliardesimo del vecchio piacere del possesso, se l'album e' comodamente nel mio hard disk (peraltro ormai ascolto musica solo col mio portatile).

L'apice di questa riflessione direi che è la fisica sociale di Comte, e non a caso la stessa fisica sociale di Comte è stata fortemente influenzata dal fatto che Comte era uno sfigato.

[fork()]

Si', giusto, poi ci sono i turntablist, ma credo che siano una discreta minoranza rispetto alla popolazione mondiale che ascolta musica.

Guns and Drums and March and Fun
Dead in the parlor with dust like a membrane, fly friends are dreaming of wings and antennae.

[fork()]

Divertente la spinta del vinile come boutade, invece qualsiasi menata attorno alla diatriba tra vinile e riproduzione digitale predata addirittura le flamewarz mac vs. pc e credo costituisca circa il 30% del testo presente su internet dal 1985.
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS

rodolfo andrà in pensione a seicento anni (Pacciani)

[fork()]

[psycho::post]post eccellente.

Grazie. Aspetto Rodolfo che mi venga a fare le pulci su qualche questione tecnica, dopo di che diventera' un thread di una noiosita' inconcepibile.
(Rodolfo, ho trovato un'altra spiegazione tecnica al fatto che si usino sampling rate > 44100 Hz, oltre alla tua, ottima, sulla percezione spaziale:

Second, there are certain IIR filters that can't be implemented at just 2x the bandwith. Because of this, the choices are: Upsample and downsample just for that filter (which is computationally expensive and if done at all, seldom done correctly) or just run the entire audio stream at 4 or 8x the bandwith.

What is done today by most studios is run the entire project at 88.2 or 96 kHz sampling frequency. This is great, but requires a very high quality downsampler at the end of the chain to convey the final result.
)

Guns and Drums and March and Fun
Dead in the parlor with dust like a membrane, fly friends are dreaming of wings and antennae.

[fork()]

[rodolfo::post]invece qualsiasi menata attorno alla diatriba tra vinile e riproduzione digitale predata addirittura le flamewarz mac vs. pc e credo costituisca circa il 30% del testo presente su internet dal 1985.

Eh, ma te da che parte stai?

Guns and Drums and March and Fun
Dead in the parlor with dust like a membrane, fly friends are dreaming of wings and antennae.

[fork()]

Non trovo davvero nulla da aggiungere, i vinili hanno l'utilità che hai detto (limitata ma pur ragionevole) e per il grande pubblico l'appeal che hai detto. Per il resto è tutto così immediato e verificabile che qualunque discussione finirebbe per clonare cose già dette inutilmente mille volte.
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS

rodolfo andrà in pensione a seicento anni (Pacciani)

[fork()]

[rodolfo::post]Per il resto è tutto così immediato e verificabile che qualunque discussione finirebbe per clonare cose già dette inutilmente mille volte.

Beh, se almeno una persona, leggendo questo, evitera' di comprare un solo vinile, avro' compiuto il mio dovere nei confronti dell'umanita'.

Guns and Drums and March and Fun
Dead in the parlor with dust like a membrane, fly friends are dreaming of wings and antennae.

[fork()]

esistono ottimi lettori di dischi in vinile usb
ce ne sono parecchi su bow.it

(13:56:19) lucaborg: "sai che esiste un posto che si chiama codroipo? era intenzionale?"

[fork()]

tutto molto interessante e fiumi di qcq. una sola osservazione:
[Cotard::post]b) si deteriora in fretta. Il supporto migliore, dal punto di vista loro.
deteriora nel senso che suona sporco, verissimo. ma ho dei vinili di 40 anni che nonostante tutto suonano ancora in modo comunque ascoltabile, e non so se i cd anche originali possano reggere tanto (non so nel senso che lo ignoro proprio, eh).

sì, ogni tanto alcuni li rimetto su per fare operazione nostalgia, lo ammetto. il gracchiare del mio disco sull'attacco di sloop john b, 45 che ho letteralmente consumato vent'anni fa, per me faceva parte della canzone e quando la ascolto su cd un po' mi manca. ma non sono un vinilofilo e viva il digitale.

La fine del mondo arriverà gratis.

[fork()]

Il nuovo Rodoflo è stato campionato a 44.100 Htz senza filtri e risulta fiacco.

Bel 3d Cotard anche se per sfizio avresti dovuto mandare a due diverse case di produzione e stampaggio un gold ed un master e vedere come suonavano diversi nei due formati.
E' una cosa difficile da spiegare se non ascoltandoli nello stesso impianto.
A proposito ti ricordo che alla base delle u-vole c'è che riproducono anche la "posizione spaziale " degli strumenti durante la registrazione.

Se mi chiedi come siano e siamo riusciti a questo ti dirò quasi per caso, ma l'idea era di emulare la fisicità del padiglione auricolare.
"Conformarsi a ciò che si è, è dharma" ("Svalaksana dharanad dharmah").

dici a me, donna (o uomo) dalla firma piu' lunga e noiosa dell'universo? "Morg"
Sigh!

[fork()]

[salazar::post]Obiezione: i dj utilizzano i vinili e dicono che "suonano" meglio dei cd

i dj sono una manica di imbecilli non credere che un dj sia la persona piu' titolata per decidere cosa suona bene e cosa no: spesso i dj cadono negli errori ai punti precedenti.
Il djing e' un po' ambiente da wannabe guru della musica, ma che non richiede un'ampia conoscenza delle tematiche di mastering e mixing od orecchio musicale.

Ho visto dj suonare sulla spia rossa del mixer tutta la sera.

Una volta ho messo i dischi in un posto dove si sentiva piuttosto malino (eravamo dietro ad un limiter imposto dall' azienda che controlla le emissioni acustiche di Bologna). Arriva un dj molto piu' anziano - e teoricamente esperto - di me, che per farmi un favore cerca di equalizzare il suono utilizzando l'eq del mixerino.

Muove un po' i knob, ascolta attentamente la musica in sala, poi finalmente soddisfatto si gira e mi dice "senti ora come si sente meglio?"

Io gli dico di si e poi scompaio dietro la console piegato dal ridere: aveva equalizzato il canale 3 del mixer, silente, mentre io stavo suonando sul canale 2.

Certo e' che per certi versi i vinili sono molto piu' maneggevoli ed immediati dei cd (ma coi cdj - 1000 siamo molto vicini).

Guns and Drums and March and Fun
Dead in the parlor with dust like a membrane, fly friends are dreaming of wings and antennae.

[fork()]

[Cotard::post]
Ho visto dj suonare sulla spia rossa del mixer tutta la sera.
uh?

La fine del mondo arriverà gratis.

[fork()]

[teabowl::post]alla base delle u-vole

Ehm, non so cosa siano le u-vole.

Guns and Drums and March and Fun
Dead in the parlor with dust like a membrane, fly friends are dreaming of wings and antennae.

[fork()]

[Q.::post]deteriora nel senso che suona sporco, verissimo. ma ho dei vinili di 40 anni che nonostante tutto suonano ancora in modo comunque ascoltabile, e non so se i cd anche originali possano reggere tanto

Si, obiezione giusta, infatti ho parlato di dati su una memoria NAND, non di CD. il supporto CD e' molto piu' fragile del vinile, e' il formato che e' piu' figo.

[Q.::post] [Cotard::post]
Ho visto dj suonare sulla spia rossa del mixer tutta la sera.
uh?

C'e' un peak meter come questo sul mixer:


che indica il livello di uscita. Quando arrivi fino al rosso stai clippando (ossia immettendo un tipo di distorsione) di brutta maniera. Non fa bene alla qualita' del suono, a cui togli informazione in modo brutale, ne' all'impianto del locale (in certi casi).

C'e' anche gente che, convinta di stare suonando piano, alza tutti i gain dell'equalizzatore. Per dire che non e' che sono tutti fonici, anzi.

Guns and Drums and March and Fun
Dead in the parlor with dust like a membrane, fly friends are dreaming of wings and antennae.

[fork()]

ah sìsì claro, non avevo capito

La fine del mondo arriverà gratis.

[fork()]

[Q.::post]ho dei vinili di 40 anni che nonostante tutto suonano ancora in modo comunque ascoltabile, e non so se i cd anche originali possano reggere tanto


Cotard, sono d'accordo con te su quasi tutto, ma è anche vero che come affidabilità, i supporti "analogici" sono molto meglio dei supporti "digitali".

Ho letto un po' di tempo fa che ci sono aziende che stanno correndo ai ripari per riportare i loro archivi su supporti magnetici dopo aver sperimentato la volatilità dei supporti digitali come i CD-Rom.

Poi non so se con i dvd e i blue-ray è cambiato qualcosa.
"Esiste una meta
per il vento d'inverno:
il rumore del mare"

Ikenishi Gonsui

[fork()]

[Cotard::post]Alla gente piace il supporto fisico


sec.me dipende dalle generazioni. Io per esempio mi sto rendendo sempre più conto che del supporto non me frega proprio un cazzo e anzi se l'avessi tutta in digitale sarebbe più comoda.

[fork()]

[menesturello::post]Io per esempio mi sto rendendo sempre più conto che del supporto non me frega proprio un cazzo e anzi se l'avessi tutta in digitale sarebbe più comoda.

Ma anch'io la penso cosi' eh? Poi se i pezzi li tagghi bene li ritrovi in due secondi, li organizzi, eccetera. Il formato fisico ha un costo di spazio e sforzo per ordinarlo troppo alto. Che poi possa piacere accarezzare la satinata cover del trentatre' giri non e' pertinente alla musica.

Guns and Drums and March and Fun
Dead in the parlor with dust like a membrane, fly friends are dreaming of wings and antennae.

[fork()]

Quando ero giovane e metal andavo per bancarelle e fiere ad acquistare vecchi vinili, ovviamente metal. M'ero fatto una collezione ridicola, 30 dischi, anche se erano tutti pezzi originali e c'era pure qualche c.d. rarità.
La collezione era resa ancor più ridicola dal fatto che io non possedessi, né abbia mai posseduto, un giradischi.
Né, peraltro, ne ho mai voluto uno.
Quando mi sono evoluto verso altri generi era ormai il 1998, ergo avevo già il masterizzatore a casa. L'unica cosa che mi rompeva il cazzo dei cd, dico quelli originali che comunque continuavo a comprare, erano le confezioni. L'ideale, per me, sarebbe stato avere i cd in confezioni da vinile.
Poi ho iniziato a djare, ma dopo una breve parentesi con i cdj ho imparato a usare traktor, live e FLoops anche dal vivo e dal giorno gran vaffanculo ai supporti fisici, alleluja alleluja.

[fork()]

Il problema va separato nei due diversi materiali :

Superficie che contiene dati es. Gold silver etc

Inlay , cioè superficie riflettente.

Ho dei cd-gold della kodak del 92 che non danno segno di cedimento nemmeno con musica o video.
Invero alcuni silver di serie ( stampati in serie) che hanno dei problemi di calo di suono o altro che risolvo mettendoli nel freezer in un sacchetto.

Credo che il futuro degli archivi saranno i Worm HD. Che si scrivono una volta sola.
"Conformarsi a ciò che si è, è dharma" ("Svalaksana dharanad dharmah").

dici a me, donna (o uomo) dalla firma piu' lunga e noiosa dell'universo? "Morg"
Sigh!

[fork()]

[rodolfo::post]
Divertente la spinta del vinile come boutade, invece qualsiasi menata attorno alla diatriba tra vinile e riproduzione digitale predata addirittura le flamewarz mac vs. pc e credo costituisca circa il 30% del testo presente su internet dal 1985.
che verbo è predata? non capisco la frase
Rerznor, invece, mi viene da prenderlo a nocchini: "Gli angeli sanguinano dal contaminato tocco della mia carezza". O stronzone, ma che cazzo vuoi dagli angeli? Sì, la tua donna ti ha mollato, ma perchè ce l'hai piccolo e hai la forfora, coglione. (cotard)

Fallen sword - MMORPG ultr4n3rd via browser - gilda: asphaltanza
Asphalto ChillEx

[fork()]

[teabowl::post]cd-gold della kodak del 92

Mitici, anche se talmente brutti che non ci volevo masterizzare musica per principio (preferivo i Verbatim completamente bianchi che erano tanto lisci da non essere letti su metà dei lettori conosciuti).

[fork()]

No e' to predate, nel senso di pre-datare, venire prima di.

Guns and Drums and March and Fun
Dead in the parlor with dust like a membrane, fly friends are dreaming of wings and antennae.

[fork()]

[supermaz::post]o mio dio non sarà una coniugazione di predare


pre-datare.

nel senso che è cronologicamente precedente.

ad esempio: l'abbuffata di kebeb predata lo stronzo fiammante.

[fork()]

[maranza::post]ad esempio: l'abbuffata di kebeb predata lo stronzo fiammante.

Ad esempio: la mia spiegazione predata quella di maranza.

Guns and Drums and March and Fun
Dead in the parlor with dust like a membrane, fly friends are dreaming of wings and antennae.

[fork()]

[maranza::post]l'abbuffèta di kebeb predèta lo stronzo fiammènte. Ecchecchiezz!


asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai