flame bla-bla :: Il thread periodico sull'omeopatia

[il bruko::post]Per cui la mia conclusione e' che l'omeopatia funziona alla perfezione, ma non per me.
è la risposta più serie e sensata detto fin'ora. l'omeopatia non è come per la medicina tradizionale un prodotto per una cura, ogni fitotipo di persona necessita di una cura estremamente personalizzata. infatti vengono fatti dai medici omeopati lo studio del fitotipo per inquadrare la persona all'interno della propria categoria. per una determinata cura non è detto che una cosa presa da una persona vada bene per un'altra.
[cotard::post]nondimeno non dubito che nel tuo capiente retto ne entrino alcuni ordini di grandezza superiori
è una cosa cattiva quello che hai detto, soprattutto ad una persona che ha subito vari interventi per curare un male. ma non lo sapevi.
[cotard::post]dice la wikipedia
per discorsi farmacologici prendiamo la Farmacopea Ufficiale ed. XI
[brullo nulla::post]webby, mi spieghi il curioso fenomeno per cui l'omeopatia funziona se e solo se dei medici veri non si mettono a controllare che funzioni veramente?
perché appunto seguono caso per caso. se vai alla cieca, prendendo cose a caso, non è detto che funzioni. infatti su certe patologie possono esserci rimedi comuni, ma per altre no. ricordo che nell'omeopatica c'è moltissimo placebo, il quale in certi casi viene acettato dalla medicina tradizionale al contrario dell'omeopatia. per la tachipirina 1000 effervescente non lo conoscevo, in quanto ora di farmaci serie ce ne sono un botto. dare poi 1000 mg in una compressa effervescente è una dose da cavallo che ritengo poco interessante. però è parere personale. preferisco dosi più piccole ma prese più volte.
[gg::post]Webby toglimi una curiosita': ma tu non hai studiato farmacia? Avete mai avuto a che fare con qualcuno che vi parlasse di omeopatia?
Non lo chiedo per fare polemica, vorrei solo saperlo per curiosita' visto che immagino siano molte le farmacie che vendono roba omeopatica e mi chiedo se chi lo fa sia stato istruito in universita' o se abbia fatto da se'.

allora, premetto, la mia farmacia è stata una delle prime in Italia a vendere prodotti omeopatici, quindi la cosa è sentita particolarmente. L'omeopatia in ambito universitario è una argomento un po' da prendere con le pinze, in quanto ho visto professori (spcialmente Botanica e Tecnica I) che parlano dell'omeopatia come un qualche cosa di "paranormale" o da maghi. Questo non va bene, in quanto l'omeopatia è una realtà. Personalmente ritengo che per certe cose sia fenomenale, e per altre no. comunque ritorniamo alla domanda, all'università non c'è (negli esami obbligatori) un corso di omeopatia, in quanto non viene considerato una medicina vera e propria. un medicamento per definirsi tale deve rispondere a dei requisiti, tra i più importanti è la ripetibilità, ovvero assumo la sostanza e ho l'effetto. con l'omeopatia (visto anche le risposta scritte qui da altri) questo non è possibile, per il discorso del fitotipo ecc ecc. Ci sono corsi di omeopatia che darebbero filo da torcere agli esami all'università e spesso vengono fatte dalle case farmaceutiche stesse, che possono permetterselo economicamente. poi, il fatto che docenti dicano "l'omeopatia pretende di fare..."; "l'omeopatia dovrebbe essere..." un po' sospesa la cosa, quesi etereo. ma è nua relatà e certi ex dipendenti di case farmaceutiche repressi perché licenziati farebbero bene a starsene cagati ed essere aggiornati....

non mi rompere

[fork()]

ha chiamato zuchenber, dice che se non la smetti di postare qui il materiale preso dal suo sito ci chiude il forum
asphtimer

[fork()]

psycho::1761062
Esiste una percentuale considervole di persone che fanno la comunione. Cosa facciamo... tutti preda di ciarlatani!? Quel signore,che non conosco, e che magari ha fatto il grano con la sua idea, non lo giudico.

Ma ce l'ha con nostro signore J. Sucristo?

[fork()]

rodolfo::1761029
io comunque sostengo che omeopati ed agopuuntori, se sgamati in flagranza, dovrebbero essere educatamente bruciati vivi in campo de' fiori su una pira di tomi di medicina "alternativa".
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

vincibile la mia dialessi fara poetare (è possibile se non certo) ma tu a volte fai il triccavallacques
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Non dico questo e non mettere le mani avanti, itifallico amico dolorolfo.

[fork()]

purtroppo i non son più quell'idolo pagano ch'era allor
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Scopro tra l'altro che nello stesso momento, il buon Eschy, anche lui

[fork()]

E' ovvio che stiano cavalcando il caso.
Il punto e' che con certi imbecilli non puoi usare logica : l'unica maniera per fargli capire qualcosa e' prenderli per la collotola e strofinargli il muso sulla merda fumante.

Fosse per me comunque mi guarderei bene da questa opera di educazione contro omeopatia e vaccinazioni, nostro signore darwin va lasciato lavorare



quando il saggio indica la luna lo stolto si infila delle scolopendre nel cazzo

[fork()]

Franti::1761126
nostro signore darwin va lasciato lavorare


Lodevole Frantee, siamo realpolitici (come disse il dirolfo): morti d'omeopatia non ce ne servono e bisogna absolutismamente evitare l'ingravescenza da trattamento pseudoscientifico per non pesare sul ssn (vale l'istesso pei stili di vita da cicciobomba e, sigh, fumatore - ma un fumatore che s'ammala costa di più di quel che ha contribuito in tassazione tabacchi?). Ma l'omeopatico generico, s'esistesse, a prezzo equo e con la sapiente somministrazione da parte di vero medico, quante costose inutili prescrizioni eviterebbe? Già i medici cacano ricette d'integratori inutili come se piovesse, l'ipocondria è di moda. Io stesso, che andetti a fare elettromiografie perché mi si paralizzavano e formicolano braccia e gambe e spalle non appena mi siedo o mi corico, il neurologo non trovò un danno organico rilevante e con un giro di parole disse che poteva essere psicosomatico. Mi prescrisse la vitamina b12, che mi rifiutetti d'acquistare, poiché io credo nel potere dell'isteria e infattamente, convincendomi di essere pazzo, adesso il furmigolio è quasi cessato. Sebbene sia ancora possibile che io ci abbia un tumore.
Ma pure tra i medicinali da banco, col principio attivo in dosi razionali, molti sono quelli decisamente inutili o ingannevoli: prendi lo sciarloppo pa'a tosse, assai dl beneficio te lo dà (te lo fa credere) il semplice zuccaro mentre sull'efficacia della portentosa molecola che giustifica il prezzo non è che vi sia fior fior di prova provata e ripetibile. Questo lo dicono per primi i professori rispettabili.

[fork()]

Amico Vinci, in caso di tosse acetilcisteina 4 evah!



quando il saggio indica la luna lo stolto si infila delle scolopendre nel cazzo

[fork()]

Franti::1761126
Fosse per me comunque mi guarderei bene da questa opera di educazione contro omeopatia e vaccinazioni


E faresti male, poichè essi hanno la tendenza al proselitismo ed ad espandere i loro dogmi alla cosa pubblica.

Grandissimo vincibile, una cortina di scoregge di tutto rispetto.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

Quella va bene se devi squagliare il catarro. Uno dei pochi p.a. efficaci per la tosse è la codeina e simili, con lo spiacevole effetto di renderti stitico. Ne ha comunque scritto a sufficienza il dott. Ben Goldacre, che dopo aver steso al tappeto la medicina alternativa ha sottoposto ad analogo trattamento la medicina apparentemente scientifica.

[fork()]

il buon escathoeni, senza entrare qui nel merito dei suoi metodi intellettuali e pubbicistici, ha stato rintuzzate per quell'uscita. in parte male, ma in parte molto bene. bontà sua ne ha preso atto. i rischi paventati rimangono stronzate, perché la gara non è comunque a suon di morti schiattati e non c'è la famosa arma a doppio taglio. una sola morte a seguito di farmaci non somministrati, imperizia e dogmi demenziali (da parte di un medico titolato) spicca per ragioni sue proprie. va senza dire che non si tratta di una morte a carico dell'omeopatia; è una morte che dipende dall'eventualità che merda fumante entri nel cervello di medici dell'SSN. che questo accada già in vari modi anche meno sospetti è verissimo. se accade perché un medico sposa un metodo incompatibile con l'evidenza clinica, la logica e tutto il resto, per me te ne devi andare fuori dai coglioni e possibilmente al gabbio a riposare un po'. non è la stessa cosa di sbagliare una diagnosi, dare multicentrum o rifilare pursennid a sproposito.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

ciao il tubetto
[fork()]

Questo è chiaro, mon cher roi d'olphe. Ma converrai che il cachezzare giornalistico sul caso, l'omeopatia pitbull primavera-estate 2017, segue alla perfezione il logoro canovaccio della semplificazione iperrazionaliscientista da teatro social, ossia l'omeopatia : la scienza medica = la stregoneria : la ragione (e ciò non è esattamente così). Se l'ordine professionale degli omeopati dichiarasse unanime che il dottore dell'otite ha agito malissimo, con tutto che l'omeopatia è una fregnaccia, ebbene, in cosa sarebbe diverso questo caso da uno in cui il medico evidence based sbaglia in modo clamoroso e colpevole? Il secondo ha sbagliato in un contesto di scienza esquisita mentre il primo ha sbagliato in tutto? Però quando l'omeopata "cura" efficacemente l'ipocondriaco, proprio come fa il medico scienzuto con le pillolette farmacologicamente inerti, il successo è di entrambi?
Il discorso di eschatone si può rettificare. Se l'omeopatia è sempre inganno, il placebo è può essere utile e razionalizzabile? Parlo di trattare casi dove non c'è alcun problema organico.

MA LA SANITA'
[fork()]

vincibile::1761127
Io stesso, che andetti a fare elettromiografie perché mi si paralizzavano e formicolano braccia e gambe e spalle non appena mi siedo o mi corico, il neurologo non trovò un danno organico rilevante e con un giro di parole disse che poteva essere psicosomatico. Mi prescrisse la vitamina b12


Aneddoto. Ricoverato alcuni anni fa per forti dolori al petto, si sospettò là per là un attacco di angina instabile e venni ricoverato n osservazione. Ogni esame effettuato suggeriva che il cuore fosse innocente (in effetti accertamenti successivi evidenziarono una comune esofagite esacerbata, in quella circostanza, da un eccessiva assunzione di birra artigianale e superalcolici) e tuttavia il capacchione di reparto mi aveva in lista per un'angiografia.
L'angiografia è un tipo di diagnostica ampiamente rodato ed a rischio relativo, ma non è proprio il tipo di passatempo che sceglieresti per un sabato sera festaiolo (farsi un giretto nel circolo coronarico di qualcuno a bordo di un fascio di fibre infilate direttamente nella sua arteria femorale invece dev'essere figo).
Il giorno in cui era previsto che mi sforacchiassero, il capacchione non era disponibile e fui affidato allo staff, il quale decise come un sol uomo che se proprio dovevano farmi qualcosa, un esame da sforzo con una pedalata di 15 minuti per vedere se mi pigliava un colpo era già più che sufficiente.
Dimesso senza colpo ferire.
A successivi controlli che ho dovuto fare per altri motivi negli anni, altri due cardiologi, al constatare le mie pregresse esperienze, si sono congratulati con me per essere riuscito a scampare a quella procedura che la mia situazione non avrebbe in alcun modo giustificato, considerati i rischi clinici connessi ed il costo esorbitante. In effetti sono venuto a sapere che il capacchione, primario di cardiologia del più grande policlinico universitario della Toscana ha, per motivi a lui solo noti, l'angiografia straordinariamente facile e che questo è risaputo nell'ambiente.
La vicenda mi ha fatto inorridire non poco (quanti ne avrà immeritatamente sforacchiati negli annie quanti ne avranno riportato lesioni più o meno reversibili?)

Fine dell'aneddoto.
Detto questo (in merito alle fisse ed al percolato che talvolta invade le menti dei medici), le minchiate vincibiiane sono, per l'appunto, vincibiliane (minchiate).
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

mi sembra che si voglia salvare a tutti i costi un principio che non è davvero a rischio e questo per sofisma od ostinazione.
poni comunque più questioni stratificate:
vincibile::1761133
converrai che il cachezzare giornalistico sul caso, l'omeopatia pitbull primavera-estate 2017, segue alla perfezione il logoro canovaccio della semplificazione iperrazionaliscientista da teatro social
infatti ne convengo ed entro questi limiti credo di essere in linea con vostra signoria
vincibile::1761133
Se l'ordine professionale degli omeopati dichiarasse unanime che il dottore dell'otite ha agito malissimo, con tutto che l'omeopatia è una fregnaccia, ebbene, in cosa sarebbe diverso questo caso da uno in cui il medico evidence based sbaglia in modo clamoroso e colpevole?
l'associazione nazionale omeopàti e fiordibacchi può dire un po' quel che vuole sul caso, ma né il figiol prodigo né tutti gli altri brutti potranno mai argomentare a dovere, poiché ci sono evidenze dure che qualunque tipo di somministrazione non serve a un cazzo e a poco vale inventarsi prassi più o meno diverse da quella messa in atto. salvo - naturalmente - dire: ah, ma in quel caso ci voleva l'antibionico! lo sanno tutti. ricadremmo quindi nel caso di medico stronzo a prescindere, che poi è quel che dico. ma il problema non si esaurisce qui, perché io e te sappiamo che alcuni medici (tra cui questo) sono stronzi perché omeopati (o viceversa).
vincibile::1761133
Però quando l'omeopata "cura" efficacemente l'ipocondriaco, proprio come fa il medico scienzuto con le pillolette farmacologicamente inerti, il successo è di entrambi?
uincibilis, questo non accade punto se non in senso molto lato e clinicamente improprio. il problema sono tutte le affezioni per cui la medicina funziona (magari anche così così) e nessuna magia le tiene testa.
vincibile::1761133
Se l'omeopatia è sempre inganno, il placebo è può essere utile
si.
vincibile::1761133
razionalizzabile?
non credo. in ogni caso non in questa forma. non è un discorso facile, credo che però vi siano ampi margini per far fruttare le nostre risorse psicofisiche con altri metodi - comunque discussi - che non implicano la truffa palese o che possano perniciosamente sovrapporsi all'intervento della disciplina ippocratica.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

gonzokampf::1761134

Un buon longform in cui si spiega come gli antivaxxerz siano innanzitutto il risultato di un problema comunicativo.
posizione che già mi rammenta la recente svolta di b.n. ma che mi sforzerò di leggere, pur sapendo già qual è la questione (peraltro buri0ni mi sta sui coglioni come pochi)
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

vincibile::1761133
il placebo è può essere utile e razionalizzabile?


No.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

rodolfo::1761137

gonzokampf::1761134



Un buon longform in cui si spiega come gli antivaxxerz siano innanzitutto il risultato di un problema comunicativo.
posizione che già mi rammenta la recente svolta di b.n. ma che mi sforzerò di leggere, pur sapendo già qual è la questione (peraltro buri0ni mi sta sui coglioni come pochi)
Sicuramente è innegabile un problema di comunicazione diffuso negli ospedali e negli ambulatori; c'è però anche da dire che questo atteggiamento tradisce un'insofferenza atavica verso il principio di autorità. Se lo Stato ti comanda e ordina di far vaccinare tuo figlio Ciccillo, e di mantenere le sue carni sode e in salute per le carezze del parroco, bisogna innanzitutto ubbidire; in seconda battuta potrebbe anche andarmi benissimo che tu inizi a spulciare corposi pdf dal deepweb, dando così la stura a un tuo personale approfondimento sull'argomento vaccini.
Ma il comando è sempre unidirezionale, per quanto il medico possa impegnarsi a dialogare e spiegarti le profonde ragioni che lo giustificano.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

rodolfo::1761136
sono stronzi perché omeopati (o viceversa)

Uhm.
rodolfo::1761136
questo non accade punto se non in senso molto lato e clinicamente improprio.

Il prof. Garattini non è molto d'accordo con te. Il mercato di prodotti farmaceutici di efficacia dubbia è in aumento. Qualcuno deve pur prescriverli. In una recente conferenza, tra l'altro, ha mostrato che c'è un divario interessante tra macroregioni italiche.
rodolfo::1761136
il problema sono tutte le affezioni per cui la medicina funziona (magari anche così così) e nessuna magia le tiene testa.

D'accordo, d'accordo, chi lo nega? Ma non è semplice, c'è il solito costo/beneficio: se un malanno di poco conto si aggrava mediamente nel, facciamo, il 5% dei casi, quanto è giustificato prevenire l'esito peggiore con una somministrazione a tappeto del medicinale d'elezione? E se fosse lo 0,5%? Se i falsi positivi fossero altrettanto? Lasciamo perdere l'omeopatia, limitiamoci al dottore che prescrive le compresse di Vivin C Bile in caso di faringite. La medicina funziona perché l'aspirina che contiene ti fa passare il senso di fastidio alla gola ma il processo infettivo resta in mano al sistema immunitario. Occorre associare l'antibiotico? Può un medico qualsiasi accertare con una semplice faringoscopia la precisa entità dell'infezione? Per quanto la medicina funzioni (magari anche così così, come dici), resta quel margine di incertezza che il medico deve colmare con una decisione netta, sia pure modificabile successivamente, e considerando effetti collaterali tutt'altro che ipotetici. La medicina è innanzitutto prassi (e molti sono i medicamenti di cui non è noto il meccanismo, la spiegazione dell'efficacia e talvolta anche la prova che l'efficacia ci sia), in talune situazioni la sua pratica espone a rischi sovrapponibili a quelli presentati da una pseudomedicina praticata in modo molto, molto prudente. Se gli omeopati sono tendenzialmente stronzi e la prudenza è per loro un insulto al dott. Hahnemann, che vengano pure messi al rogo.
rodolfo::1761136
che non implicano la truffa palese o che possano perniciosamente sovrapporsi all'intervento della disciplina ippocratica.

E fuss iddio. Ma quanto costerebbe? Un medico generico dovrebbe essere più psicologo di quello che è, farti capire senza offenderti che il tuo disturbo al momento non richiede un trattamento farmacologico e avere il tempo necessario da dedicarti. Gli omeopati, nella loro malizia, hanno scoperto che molti pazienti sono proprio alla ricerca di questo tipo d'attenzioni e riescono a soddisfare la domanda. Poi ti prescrivono l'oscillococco, non ti guarisce ma fa colore. È una truffa? Va bene, ma indica pure che nel quartiere della medicina sperimentata c'è un problema.

[fork()]

gonzokampf::1761139
in seconda battuta potrebbe anche andarmi benissimo che tu inizi a spulciare corposi pdf dal deepweb, dando così la stura a un tuo personale approfondimento sull'argomento vaccini
quello che il tuo link interessante non sembra rilevare è una esperienza tanto comune quanto sconfortante (per quelli di estrazione culturale medio alta). Leggiamo:
In Italia genitore dubbioso tipico è un genitore o sotto i 25 anni o sopra i 35, di estrazione culturale medio alta, informatizzato e molto interessato al tema vaccinale.
Ebbene quando uno affronta un argomento complesso e articolato armato di intelligenza, buon senso ed esperienza in altri campi, finisce quasi inevitabilmente per sfracellarsi al primo scoglio; e questo perché l'argomento non verrebbe definito "complesso e articolato" se delle doti tanto comuni bastassero a padroneggiarlo. Servono purtroppo degli anni di studio.
Chi quegli anni ce li ha alle spalle si rende conto chiaramente che le speranze di trasmetterli con due post su internet sono nulle e questo li abbatte, li rende tristi e li porta a ricorrere al principio di autorità, come fa ad esempio la nostra autrice che poco più avanti definisce "Uno scenario sconfortante per chi, come me, insegna comunicazione in ambito sanitario" il dilagare del "burionismo" su facebook e conclude il post dicendo che la soluzione di imporre il vaccino è una boiata controproducente (e lo dice dati alla mano, quindi le credo).

Su asphalto il meccanismo scatta tante di quelle volte che gli abbiamo dato persino un nome, anzi, una sigla (ESR).
asphtimer

[fork()]

vincibile::1761140
E fuss iddio. Ma quanto costerebbe? Un medico generico dovrebbe essere più psicologo di quello che è, farti capire senza offenderti che il tuo disturbo al momento non richiede un trattamento farmacologico e avere il tempo necessario da dedicarti. Gli omeopati, nella loro malizia, hanno scoperto che molti pazienti sono proprio alla ricerca di questo tipo d'attenzioni e riescono a soddisfare la domanda. Poi ti prescrivono l'oscillococco, non ti guarisce ma fa colore. È una truffa? Va bene, ma indica pure che nel quartiere della medicina sperimentata c'è un problema.
smettila di copiare Gramellini!
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

f205v::1761147
smettila di copiare Gramellini!

;)

Rotoflo hai staytō sgamatō!

[fork()]

minchia maledetto, ma non sparerò il colpo fino all'ora x. frattanto noterai che anche currade audias mi spalleggia valorosamente.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Ciao Cœuràdieu, mi attenua il tuo apparire questo momento di reflusso gastroesof.

scotto
[fork()]

queste discorse sull'omeopatia mi suonano francamente muffe. ho letto da qualche che nel 1910 fu pubblicato un rapporto sullo stato della medicina in america che già consigliava la chiusura di tutte le scuole in cui si spacciava l'omeopatia per cura.

LO SPIRTO DELL'ILLUMINESIMO
[fork()]


asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai