rido deliri :: Ancora sogni - ovvero "non se ne può più"




Sto scappando. Prima ero nel cortile della casa di mia nonna, che è nuovamente come quando io ero bambino, ma ora non riconosco il posto. Scappo da un'ombra enorme. mi volto brevemente per vedere dov'è l'inseguitore. E' vicino. ma soprattutto lo riconosco. E' Terry Gene Bollea, meglio noto come hulk hogan. E improvisamente mi accorgo di essere una donna e l'idea di essere inseguito/a da hulk hogan mi piace ancora di meno. Purtroppo Hulk è in forma e io no, così a un certo punto riesce a farmi cadere. finiamo lunghi tirati sull'erba di un pratino, circondati da siepi che non permettono di distinguere i dintorni. Hulk si rialza e ruggisce "che ne pensi della Hulkmania?" e io gli rispondo "er.. non saprei".
Hulk se ne sta un attimo, come ponderando la risposta. Ma all'improvviso da dietro la siepe emerge il muso di un cane gigantesco. ma tanto. molto simile a lockjaw. il cagnolone mi blocca a terra tenendomi tra le fauci fetenti. non riesco a vedere HUlk, ma una voce femminile dice qualcosa che non capisco e poi sento un urlo inumano e spiacevoli rumori come di umida esplosione. Quando il cane mi molla, c'è una tizia che mi chiede chi sono e perché sono qui. e io posso solo dire che non so dove sia qui ma ci sono stato spinto dall'inseguimento di Hulk. la tizia mi osserva per un po' - e io sono di nuovo io e non più una donna - e mi dice di che posso andare. Mi alzo e guardo di là dalla siepe. e a perdita d'occhio si distende ... non una pianura.. perché ci sono colline che dolcemente ne increspano la linea.. e nemmeno una prateria.. perché l'erba e troppo bassa e curata- e poi qui e là un alberello, un bunker, una bandierina e una piccola buca.. è uno sterminato campo da golf. l'intero continente , tutto i lpianeta è un campo da golf. carovane di giocatori e con i loro caddy solcano il prato verde, incontrando altri come loro solo poche volte all'anno, nei punti in cui le rotte principali si incrociano, o in prossimità delle buche più difficili. alcuni non riescono a raggiungere i pozzi segnati sulle mappe, e muoiono di sete intrappolati nei bunker più aridi. da distanze siderali cadono palline che scavano crateri sul green con devastanti esplosioni.

++++++++++++++++++++++++++­+++++++++++++++++++++++++++++
­
­
­


Sto giocando in camera mia quando all'improvviso sento un rombo lontano e tutto si mette a tremare e un agghiacciante ruggito strazia l'aria. esco di corsa e corro in cucina in cerca di mia madre o di mio fratello ma non c'è nessuno. allora scendo le scale e scendo in strada. ma in strada non c'è un anima, e il solo rumore è quello di passi colossali che fanno tramre gli edifici. poi c'è il lampo e il frastiono di un'esplosione che sembra venire dalla periferia a est.. dalle parti di Burolo. allora mi metto a correre per cercare qualcuno, per capire che succede. e passo davanti al negozio di televisioni. e in tutti i teleschermi in vetrina si vede gozzilla. gozzilla ha appena bevuto l'intero lago san michele. rimango a guardare perché mi pare strano che in un film di gozzilla ci siano luoghi che conosco. ora gozzilla e in piedi e sovrasta la standa in cso vercelli. a malapena il corso riesce a contenerne la zampa. lui la solleva e quasi senza accorgersene manda in frantumi un isolato. la vetrina del negozio delle tv trema. il piazzale del cinema sirio e in fiamme e gozzilla sembra ballare. mi volto e guardo nella direzione delle colonne di fumo. il profilo dei palazzi più vicini è acceso di rosso. allora corro. corro in via quattro martiri, scendo la discesa a rotta di collo e ora nello spicchio di cielo tra due palazzi vedo in alto in alto, quasi perso tra le nuvole il capino zannuto di gozzilla. e il suo occhietto matto e acceso di rabbia. l'occhietto pare seguirmi. e allora mi butto in un tombino. e cado in una galleria ripidissima, quasi un pozzo e rotolo rotolo rotolo. quando il mio moto disordinatamente accelerato decelera e cessa, mi guardo intorno. sono in una grande galleria, relativamente ben illuminata e pulita. si sente un brusio come di voci che vengono da lontano. le seguo fino a delle stanze enormi. dentro le stanze un sacco di tavoli da biliardo e gente che gioca. c'è tutta la popolazione. anche i miei. allora grido che c'è gozzilla e se sono stupidi o non gli importa che gozzilla distrugga le nostre cose?
loro mi dicono embè?

++++++++++++++++­++++++++++++++++++++++++++++++­++++++++++


Sono amico di una tribù di brontosauri. sono buoni , pacifici, hanno i capelli lunghi e suonano la chitarra davanti al fuoco, che sembra il finale dei fumetti di asterix quando fanno il banchetto. solo che al mondo c'è gente cattiva. alcuni sono in lega tra loro in una società segreta che vuole sterminare i dinosauri. questi tizi ad esempio.. i mangiatori di vetro: prendono dei calici di cristallo, li masticano , e poi sputano un fiotto di schegge che ti scortica via tutta la pelle se proprio non ti ammazza. occorre che li fermo, caspita. allora salto sulla bicicletta volante come quella di ET e in un lampo sono nell'ufficio del super villain, ufficio molto seventies, o meglio come nei seventies ci si immaginava il futuro.. cioè tipo come spazio 1999. gli faccio una ramanzina che non finisce più, allora quello sorride, apre un cassetto, tira fuori un flute, lo mastica e mi sputavetra. e io rischio di morire. non fosse che una dinosaura piccola e carina , mi salva e mi cura. allora divento il capo della resistenza. fine - ma si capisce che prima o poi vincerò

++++++++++++++­++++++++++++++++++++++++++++++­++++++++++++

la città si agrappa a un monte sul mare, ed è sovrastata dalla parete rocciosa dell'estremo picco. una parete liscia e piatta, praticamente verticale.
le strade sono come dei canali, o delle piste da bob. scavate tra le case nella roccia viva.ogni anno in questa città si assiste ad uno spettacolo unico. i pesci farfalla a milioni escono dal mare e volano sostenuti dalle belle ali colorate per posarsi su quella parete. il tramonto accende la cima della montagna di colori fantastici. all'alba il rito dell'accoppiamento dei pesci farfalla è terminato e la luce ne saluta i colori per l'ultima volta. i pesci farfalla si sventrano l'un l'altro. una gigantesca onda di sangue e interiora e uova fecondate si abbatte sulla città, scorre come una piena tra i canali, molti abitanti e numerosi dei turisti accorsi per lo spettacolo annegano nel diluvio, strappati dai malsicuri posti d'osservazione. tutti sanno che è pericoloso assitere all'alba dei pesci farfalla. eppure tutti gli anni succede.
LESSON ONE - ATAVISTIC PHALLUS-WAVING MACHISMO:Jerry Lee Lewis was cool 'cos he was a speed-and-booze damaged, religion-tortured hillbilly who fucked a 12 year old da "How To Become A Rock Critic... Honest!"

[fork()]

blockquote>HAI SOFFERTO DA PICCOLA???

mica solo da piccola eh, stamattina mi sono alzata, ho messo un maglione a righe, sono andata davanti allo specchio e mi sono detta 'sei più sfigata di un film di tim burton'

E' una brutta cosa???
<

è una cosa bellissima, io amo quella donna

pesa più un kilo di dash o un kilo di piombo? sono più 28 anni di Morrison o 28 anni di Cobain? chi é più morto dei due? ma sopratutto, che cazzo dici? H-

[fork()]

[Erica]
Erica
e stanotte ti ho sognata. eri in un ospedale enorme e c'erano zombi semiintelligenti ovunque. io ti vedevo come in un film e non potevo intervenire. ci son state scene molto brutte.
harlequin's sign

Si isti et ille cur non ego?

[fork()]

(io sto bene), hai visto resident evil di recente?
pesa più un kilo di dash o un kilo di piombo? sono più 28 anni di Morrison o 28 anni di Cobain? chi é più morto dei due? ma sopratutto, che cazzo dici? H-

[fork()]

[Harlequin::post]

[Erica]
Erica
e stanotte ti ho sognata. eri in un ospedale enorme e c'erano zombi semiintelligenti ovunque. io ti vedevo come in un film e non potevo intervenire. ci son state scene molto brutte.

Tutto a posto, eri alla ASL.
Son brutti ma innocui, np...




JuRiTo: "Apostoli, lanciategli i componenti."

[fork()]

[Harlequin]
e stanotte ti ho sognata. eri in un ospedale enorme e c'erano zombi semiintelligenti ovunque. io ti vedevo come in un film e non potevo intervenire.


detto cosi' sembra che lei era uno degli zombie semiintelligenti.



Il papa dell'asphalto.

[fork()]

Organizzo una cena di natale che peró per qualche motivo é anche una cena di compleanno, o qualcosa di simile, a cui peró si aggancia per necessitá un giro di conoscenze ben piú ampio che stava giá organizzando un´altra cena, quindi si finisce a fare una sorta di gita con due bus e una mole notevole di persone.
la mia compagna é presente, ma distante e impegnata a intrattenersi con altri. quello che invece complica il mio festeggiamento é l'immotivata presenza della mia ex fiammata amorosa -di cui avevo a suo tempo pure parlato qua sul foro, pensa te. mai più nè vista nè sentita a seguito delle grandi scopate in spazi pubblici che abbiamo performato a suo tempo.
La donzella si aggira con il suo solito fare da squisita bastarda, delicato fiore dai petali a forma di lamette wilkinson, insomma io sono turbato, da un lato non la posso vedere, perchè è davvero una grande cretina, dall'altro mi pinza le palle come nessuno al mondo.

il sogno prende pieghe strane, io e lei ci scambiamo formalità, a cena finita si fa per risalire sui bus, ma io mi metto a fare qualcosa di completamente assurdo, tipo spremere dei frutti che non saprei dire se sono banane o che altro, con una sorta di schiacciapatate, allo scopo di farne dei succhi, credo.
nonostante la sua usuale posa borghese non farebbe sospettare il sopraggiungere di una tale richiesta, la bionda maledetta si interessa a questi succhi, o tisane di minibanane o che cazzo sono, e quindi ne preparo una per lei.

ne resta solo uno di questi frutti, che una volta spremuto è una misera mezza manciata di pappetta semi-solida dal colore giallastro. inoltre, non avendo un cucchiaino, mi ritrovo a scavarla fuori dall'orrendo ingranaggio con 3 dita della mano, per poi sbatterla nel suo bicchiere di carta con un gesto squallido, che ho l'impressione riporti a entrambi alla mente il modo in cui ci siamo sfanculati malamente durante l'ultimo incontro, anni fa.

mentre compio il gesto mi vergogno di essermici prestato, mentre mi domando per quale motivo lei abbia voluto una di queste squallide spremute, che fanno davvero cagare e che -aristocratica e privilegiata come è- adesso probabilmente manco vorrà bere.
sarà che voleva un pretesto per parlarmi, mentre mi chiedo se sono stato uno stronzo o un cretino mi accorgo che tutti se ne stanno andando, la mia ragazza è lontana, e poi come cazzo è che nessuno mi ha dato uno straccio di regalo, porco dio.

[fork()]

il pwnezzatore::1768130
mi metto a fare qualcosa di completamente assurdo, tipo spremere dei frutti che non saprei dire se sono banane o che altro, con una sorta di schiacciapatate, allo scopo di farne dei succhi,
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Molto meno hipster. Ma bravo lo stesso per l'impegno.

[fork()]

il pwnezzatore::1768130
impegnata a intrattenersi con altri
mai che passi inospitale quando serve!
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai