bla-bla :: scotto

anticipando gli eventi, dirò che quando scendemmo in giardino i due cani si avvicinarono e che la femmina, più mite e pelosa, si buttava a terra mostrando la pancia, come fosse un grosso gatto. il maschio invece oltre ad avere il pelo corto e lucido sembrava più nervoso, o per meglio dire guardingo. l'occhio completamente aperto, la zampa quasi a mezz'aria, quel cane bianco e nero pareva vibrare. voleva avvicinarsi per farsi carezzare ma c'era qualcosa che non gli sconfinferava del tutto.
il bambino fece grandi feste alla femmina, l'abbracciò (erano più o meno della stessa lunghezza) e la vezzeggiò con diminutivi. poi si alzò e guardò il maschio. allora mi sembrò di sentire un ringhietto.
tra la madre e il bambino ci fu uno sguardo rapidissimo, un accenno di sguardo, ed ebbi l'impressione di una porta che si apre di colpo su una discussione in corso e si richiude: con mio grande scorno, erano riusciti a dirsi molte cose senza che io avessi la minima possibilità di sentirle. in quel momento mi sentii geloso, anche se non aveva nessun senso.
poi il bambino allungò peritosamente la mano e carezzò sulla testa il cane, che rimase con gli occhi sbarrati e fermi, senza smettere di vibrare fastidiosamente tra il bianco e il nero.
la situazione era così innaturale che il cane mi sembrò una persona. si stava controllando. qualcosa di brutto doveva essere accaduto tra quei due.



asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai