sport bla-bla :: Nessun argomento

alcuni anni fa conobbi una donna, aveva più o meno la mia età ma era divorziata e aveva un figlio di 3-4 anni. una volta restammo vagamente d'accordo di andare al mare il giorno dopo. raccomandò una presta partenza, per evitare soli nocivi, e la mattina dopo, di sabato, alle 7 io ero sveglio. verso le 8 e un quarto, parendomi ora decente, la chiamai, ma non rispose. ricordando che aveva parlato di problemi col telefono, alle nove ero sotto casa sua.

si era appena svegliata, mi disse, perché era andata a letto all'alba. il bambino non era stato bene. le dissi che forse era meglio rinviare ma rispose no no, sali, un quarto d'ora e andiamo.

entrai per la prima volta in casa sua e vidi il bambino, che sembrava stare benissimo. correva, urlava e smaniava senza alcun segno di notturno malessere e senza alcuna soggezione per l'estraneo. mi sembrò anche di notare qualche altra stranezza: alcune pareti della casa sembravano scrostate, come grattate con un rastrello; il grosso e profondo divano era tutto sporco, si vedevano impronte di scarpe e macchie nere e untuose; più o meno ovunque c'erano sparpagliati dei pezzettini di plastica colorata. la donna non pareva accorgersi di tutto ciò e stava apparecchiando sul terrazzo la colazione del bambino.

mentre scambiavamo qualche parola di circostanza, il bambino riluttava a sedersi. tutte le blandizie furono inutili e la madre cominciò a cercare di imboccarlo in piedi, mentre correva per la stanza urtando i mobili e lanciando gridolini.




asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai