bla-bla :: [summer quiz] il negro che c' in ognuno di noi

E' tempo delle state e come tutti gli anni riviste e giornali pubblicano la solita messe di quiz e test per i più svariati argomenti.
Anche un tempio dell'informazione come la BBC cade nel giochino, ma decide di farlo in maniera un poco più professionale e "scientifica" dei concorrenti; ci repara così un test di personalità rigorosamente basato su di un survey atto ad inferire la distribuzione su base geografica dei principali tratti della personalità.
In poche parole, i signori ricercatori inglesi, sono partiti dagli stereotipi (italiani pasticcioni, inglesi molesti, francesi cagacazzo, greci ladri, etc.) hanno preparato un test psicologico che cercasse di individuare i principali indici di : "Agreeableness, Conscientiousness, Neuroticism, Openness, and Extroversion", lo hanno tradotto in 56 lingue e sottoposto a campioni statisticamente significanti in varie nazioni del mondo.

La BBC mette on-line lo stesso test, e poi abbina il risultato alla NAZIONE che statisticamente si avvicina di più alle vostre risposte. Linkato il lungo articolo di spiegazione.

Il quiz lo trovate qui.
Ci voglio 5 minuti per farlo.

La mia personalità risulta essere in forte somiglianza con quella CONGOLESE, ed in completa dissomiglianza con quella GIAPPONESE.
Postate i vostri risultati
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

rodolfo::1778377
questa sensazione è un ottimo marker del fatto che non sai un cazzo di ciò che sarebbe veramente utile

vero, e non escludo certo a priori questa possibilità. Sono quasi certo che se andassi da uno "strizzacervelli" quello saprebbe probabilmente tirarmi fuori in maniera evidente cose che invece il mio subconscio nasconde e delle quali subisco quindi l'influenza senza rendermene attivamente conto.

Che poi siano anche "utili" è tutto da dimostrare.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

f205v::1778382
Che poi siano anche "utili" è tutto da dimostrare.
granted, ma poi il criterio inaggirabile è, in certo modo, il "sintomo". ci mancherebbe che uno debba curarsi per malanni che non ha. d'altra parte è innegabile che questa prospettiva giustifica non dico tutto, ma troppe cose. del resto l'antico motto delfiano, che è un'ingiuzione a ben vedere, sarà stata proferita motivatamente. ovvero, la gente non pensa a un sacco di cose e questo non può dirsi un bene.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

mi trovi totalmente condorde (cosa non così comune!).
Anche io vedo attorno a me la maggioranza delle persone andare attraverso la vita come avessero il paraocchi ed i tappi nelle orecchie. Vedono e non imparano, ascolatano e non capiscono. E questo dei fenomeni esterni alla loro persona. Quando poi devono vedere ed ascoltare se stessi cadono in una sorta di delirio idealizzante che li rende simili ad una collezione di frasi da incarto per cioccolatini. E spesso neppure il passare degli anni li migliora, al contrario incancrenisce una visione idealizzata del se che si sono costruite fra i 15 ed i 25 anni di età e non escono in nessun modo da quella gabbia. Il concetto poi che la loro personalità si muti nel tempo (esattamente come muta ed invecchia il loro corpo) non li sfiora neppure e questo li rende ancora più deprecabili.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

ma infatti, nonostante tutto, io ti categorizzo tra le persone consapevoli. si noti altresì che ho usato l'aggettivo delfiano in luogo di delfico per sottolineare la provenienza geografica ma non l'apparentamento con l'oracolo, che infatti è dubbio.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

f205v::1778385
mi trovi totalmente condorde

te l'appoggio in pieno, a tuo rischio e pericolo datosi che sono congolese

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai