meta bla-bla :: [notav] [ciclicitÓ] Il Politecnico Sabaudo e Q. avevano ragione? :(

scusate, non mi ricordo dove stanno i vecchi thread sulla torino lione e le accese arringhe di mafalda, forte di importanti conferenze seguite all'unione industriae di t0rin0. quindi questa roba la lascio qui. la domanda è: quali sono le conseguenze di questa sortita? in realtà si può fare una riflessione men che sarcastica, sullo scollamento conclamato tra opinioni intuizionistiche, fors'anche irrazionali (ma siamo sicuri?) e la voce autorevole dei governi locali e nazionali, che fanno programmi quinquennali - anzi ventennali - perché è funzionale al loro ruolo, ma forse non sanno un cazzo neanche loro. da almeno ventanni. il vero dubbio è come, anche prima del famigerato 2008, qualcuno misteriosamente avesse suggerito carte alla mano che questa roba era una merda cosmica. chissà perché invece economisti e ignegneri meritocraticamente selezionati erano di diverso avviso.

https://ilmanifesto.it/alla-fine-il-governo-da-ragione-al-movimento-no-tav/

La presidenza del Consiglio dei Ministri ha recentemente pubblicato un documento dal titolo: «Adeguamento dell’asse ferroviario Torino – Lione. Verifica del modello di esercizio per la tratta nazionale lato Italia fase 1 – 2030». A pagina 58, si legge: «Non c’è dubbio,infatti, che molte previsioni fatte quasi 10 anni fa, in assoluta buona fede, anche appoggiandosi a previsioni ufficiali dell’Unione Europea, siano state smentite dai fatti, soprattutto per effetto della grave crisi economica di questi anni, che ha portato anche a nuovi obiettivi per la società, nei trasporti declinabili nel perseguimento di sicurezza, qualità, efficienza. Lo scenario attuale è, quindi, molto diverso da quello in cui sono state prese a suo tempo le decisioni e nessuna persona di buon senso ed in buona fede può stupirsi di ciò. Occorre quindi lasciare agli studiosi di storia economica la valutazione se le decisioni a suo tempo assunte potevano essere diverse. Quello che è stato fatto nel presente documento ed interessa oggi è, invece, valutare se il contesto attuale, del quale fa parte la costruzione del nuovo tunnel di base, ma anche le profonde trasformazioni attivate dal programma TEN-T e dal IV pacchetto ferroviario, richiede e giustifica la costruzione delle opere complementari: queste infatti sono le scelte che saremo chiamati a prendere a breve. Proprio per la necessità di assumere queste decisioni in modo consapevole, dobbiamo liberarci dall’obbligo di difendere i contenuti analitici delle valutazioni fatte anni fa». Se c’è la buona fede, c’è tutto. Non importa che quelle valutazioni errate siano costate la più grave, e irreversibile per molti aspetti, crisi tra una comunità vasta e lo Stato degli ultimi decenni.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Il fatto che nessuno li abbia impiccati non è assolutamente un'evidenza del fatto che nessuno meritasse un'impiccagione.

[fork()]

il tubone::1771668

E' che il comitato dei "merluzzi della manica No-TAV" aveva poca visibilità



Hahaha
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

Lord H.::1771674
Scotto potrebbe anche avere ragione, http://www.guinnessworldrecords.com/world-records/most-successful-chimpanzee-on-wall-street


Questo dice molto sui broker di wall-street ma non altrettanto sulle capacità di previsione delle situazioni in generale. Ovvero, quante di quelle 133 compagnie hanno avuto performances positive?
Se le somme sono state tirate nel 1999, probabilmente parecchie.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

e quante di quelle compagnie erano acquistabili solo dalla scimmia? è il momento di un caffé.
asphtimer

[fork()]

no ma abbiate pazienza, fate un torto allo stesso scotto se non ci chiariamo sul fatto che anche lo statement para-verosimile e generale che non si possono fare previsioni a ventanni è una cazzata incredibile. è semplicemente falso.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Non mi pare ci sia bisogno di chiarirlo ulteriormente.
Ogni tipo di progettualità si basa su criteri di prevedibilità a breve, medio e lungo termine e non si tratta certo di pratiche mistiche consolatorie.
Ovviamente ci si muove nel campo di ciò che si stima probabile e non di ciò che può essere "provato" a priori e d'altra parte questo ci permettere anche di emettere dei giudizi.
Ad esempio quel grafico è assolutamente spassoso.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

la questione non è tanto stabilire se sia o meno possibile fare previsioni a vent'anni, quanto stabilire se abbia senso basare su tali previsioni l'intero svilluppo societario, come si fa oggi.
mi viene alla mente il dibattito segnalato da herzog nel suo docu su internet, dove alcuni astronomi segnalano che basare un'intera società su un singolo network non è esattamente un'idea geniale, perché le tempeste solari possono senza problemi da un momento all'altro mettere tale network KO.
perché mi viene in mente? nemmeno io lo so bene, ma qualcosa a che fare deve pur averci, buon dio.

[fork()]

il pwnezzatore::1771731
la questione non è tanto stabilire se sia o meno possibile fare previsioni a vent'anni, quanto stabilire se abbia senso basare su tali previsioni l'intero svilluppo societario


e perché no, Compagno?
Do not argue with an idiot. He will drag you down to his level and beat you with experience.

[fork()]

ma infatti non sorprende che fu proprio in questi aspetti che il blocco soviet marcì scendendo a compromessi con il capitalismo globalizzato per finanziare le proprie dittature.

[fork()]

il pwnezzatore::1771731
la questione non è tanto stabilire se sia o meno possibile fare previsioni a vent'anni, quanto stabilire se abbia senso basare su tali previsioni l'intero svilluppo societario, come si fa oggi.


Lo si fa? Mah, a me pare di no, per lo meno non tanto.

il pwnezzatore::1771731
mi viene alla mente il dibattito segnalato da herzog nel suo docu su internet, dove alcuni astronomi segnalano che basare un'intera società su un singolo network non è esattamente un'idea geniale, perché le tempeste solari possono senza problemi da un momento all'altro mettere tale network KO.

perché mi viene in mente? nemmeno io lo so bene, ma qualcosa a che fare deve pur averci, buon dio.


Secondo me non c'entra un ciufolo. Cioè, al limite, calcolare le probabilità di un fenomeno solare di livello maggiore nei prossimi diciamo 200 anni e decidere di diversificare e blindare i network non sarebbe "programmare"?
Non ti seguo. Ci sono anche probabilità di incappare in un gamma ray burst e allora i network fusi sarebbero il nostro ultimo problema.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

ma infatti non mi seguo nemmeno io. però - concedimi a questo punto la digressione- è interessante come loro segnalassero l'evento non come un'eventualità bensì come una cosa che prima o poi succederà sicuramente, portando a conseguenze potenzialmente disastrose (immaginati la società senza denaro cartaceo, la cui catena alimentare dipende interamente dal web verso cui stiamo volgendo)

Tornando al punto di cui sopra, lo si fa eccome tubone, se no non ci sarebbe una rivoluzione industriale ogni 10 anni, e a davon non presenterebbero i power point intitolati the future of jobs, che ho ripostato qui tempo fa.

[fork()]

il pwnezzatore::1771748
è interessante come loro segnalassero l'evento non come un'eventualità bensì come una cosa che prima o poi succederà sicuramente,


Infatti la questione è (come sempre), non "se", ma "quando". Alla lunga saremo tutti morti (previsione a 100 anni).
Però non sono in grado, credo, di prevedere il quando con una precisione emotivamente impattante su scala umana e dunque affermando, che ne so, "entro i prossimi 2500 anni" allora tutti fanno "fiuuuu" e tornano a giocare a candy crush.

il pwnezzatore::1771748
portando a conseguenze potenzialmente disastrose (immaginati la società senza denaro cartaceo, la cui catena alimentare dipende interamente dal web verso cui stiamo volgendo)


IL PROGETTO MAYHEM HA STATO QUASI REALIZZATO

il pwnezzatore::1771748
Tornando al punto di cui sopra, lo si fa eccome tubone, se no non ci sarebbe una rivoluzione industriale ogni 10 anni, e a davon non presenterebbero i power point intitolati the future of jobs, che ho ripostato qui tempo fa.


Non c'è una rivoluzione industriale ogni 10 anni (forse), ma di sicuro c'è almeno un grosso bordello geopolitico/economico.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

spoilerz
[fork()]

il pwnezzatore::1771731
mi viene alla mente il dibattito segnalato da herzog nel suo docu su internet, dove alcuni astronomi segnalano che basare un'intera società su un singolo network non è esattamente un'idea geniale, perché le tempeste solari possono senza problemi da un momento all'altro mettere tale network KO.
Era un tristissimo plot device in blade runner 2049.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

pare che quando il faraone superchiofi IV chiese al suo architetto se conveniva fare le piramidi quello rispose che nel giro di vent'anni avrebbero generato molto turismo. dopo tremila anni è successo davvero e quindi dovremmo riflettere prima di abbandonare la tav perché chissà che puo accadere in mille anni? magari il tunnel potrebbe diventare un rifiugio in caso di catastrofe globale, oppure un'ambitissima supercantina per i vini d'oltralpe, o una stazione sperimentale per buttare altri soldi. possiamo escludere che tra cinquant'anni la tav ci farà fare i soldoni? direi proprio di no. abbiamo già fatto 30, facciamo 31.

[fork()]

preferisco così
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Torino a mummie sta già a posto
rodolfo ::1771806

preferisco così

Torino a mummie sta già a posto
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

il tubone::1771750
erò non sono in grado, credo, di prevedere il quando con una precisione emotivamente impattante su scala umana e dunque affermando, che ne so, "entro i prossimi 2500 anni"

psycho compra questa roba e facci un report dettagliato
comunque non si parla affatto di 2500 anni, il secolo scorso ne abbiamo avuti diversi, piú o meno leggeri ma capaci di scassare la minchia a ogni tipo di dispositivo elettronico per diverse ore.
nel caso di una tempesta seria si parla potenzialmente di settimane se non mesi di alterazioni magnetiche rilevanti.

ci tenevo anche a segnalarvi che BIL GAYTS puó.

[fork()]

il pwnezzatore::1771814


psycho compra questa roba e facci un report dettagliato


di solito in cambio di report dettagliati di cose mi danno soldi, non il contrario :(
Do not argue with an idiot. He will drag you down to his level and beat you with experience.

[fork()]

condivido la sfiducia di scotto nelle previsioni a lungo termine, l'economia è un sistema complessissimo, nel migliore dei casi sarà possibile fare come nelle previsioni meteo e prevedere l'andamento di questa da una settimana all'altra al massimo un mese non di più

[fork()]

wasd::1771823
condivido la sfiducia di scotto nelle previsioni a lungo termine
figurati quelle che prevedono la costruzione del porcodio sulla base di evidenze di segno contrario
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

scotto
[fork()]

vedi redolfo, la gentucola protesta sempre. se ci sono 20 opere da fare, protesta per tutte e venti. siccome su 20 previsioni se ne azzeccano forse 2, 5, o 10, e comunque non più di quante ne azzeccheresti tirando una moneta, la gentucola dirà di aver avuto ragione in tutti gli altri casi. ovviamente questo le darà l'entusiasmo per protestare anche per le opere di cui si parla soltanto.
alla lunga la previsioni impossibili non fanno il gioco della ragione, ma di altri veggenti ancora meno affidabili. migliaia di persone predicono i numeri del lotto e sbraitano che gli altri sbagliano.
l'unico sistema é fare meno previsioni di questo tipo, e siccome l'unico sistema é l'onestà, possiamo stare tranquilli.

[fork()]

sì ma avete entrambi ragione, sia che si tratti di governi che di zecche grilline complottiste sempre di cazzari parliamo

[fork()]

scotto::1771832
la gentucola protesta sempre
scotto ma a me delle tue generalizzazioni (false) volte a giustificare le tue intuizioni ipnagogiche non mi importa un cazzo, su. abbi rispetto anche per la tua intelligenza e non tentare in maniera maldestra o risentita di presentarle a tutti i costi come vaticini. torniamo al punto:
scotto::1771538
é ovvio che sono possibili previsioni, ma è altrettanto ovvio che prevedere il traffico a vent'anni È IMPOSSIBILE e che quindi tutte le previsioni vanno prese per quanto possono valere. non è che siccome in un caso l'autorità rivede le sue previsioni, che diventano più simili a quelle dei contestatori, allora i contestatori hanno grandi capacità predittive. hanno forse indovinato questa volta.
1) le previsioni non sono profezie e infatti si possono sputtanare del tutto in ragione di variabili ignote, come gli asteroidi, le crisi del cazzo e qualunque cosa. siamo d'accordo su questa insignificante (nel contesto) osservazione.
2) nessuna previsione diventa simile a quelle dei contestatori, perché nessuno è obbligato a fare previsioni del genere esatto che descrivi e quindi il problema è totalmente surrettizio. per contro, in tempi in cui la varianza virtualmente infinita di cui vai farneticando era stata già smentita in modo oggettivo (ovvero il trend si è invertito) sono state suggerite nuovamente prospettive rosee.
3) il tonnellaggio della linea degli anni ottanta, che evidentemente non può essere diverso da quello di oggi visto che non sono noti significativi rimaneggiamenti (salvo adeguamenti di cui non sono al corrente ma che il grafico apparentemente non registra) è un'altra cazzata che metti sul tavolo in maniera poco avvertita.

poi se vuoi continuare questo show eliminazionista che porti avanti con commovente costanza da qualche setttimana fai pure, scrvi a cazzo di cane da una vita non vorrei mai toglierti questa possibilità tantomeno su questi grigi lidi.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai