[fork()]

tra l'altro di un livello altissimo per il minuto e quarantasette secondi che ho impiegato per realizzarlo
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

comunque così a fiuto, mi pare sarà un anno relativamente di merda per i colossaloni, mi sbaglio?

[fork()]

ti sei dimenticato di mettere la lista, rod.
asphtimer

[fork()]

Solo per avere rifatto Jumanji meritano la pena di morte, il rogo

“Ma non è meglio se pensi solo alla fica, ritardato di merda?”
(Il tubone)

[fork()]

Lord H.::1768027

ti sei dimenticato di mettere la lista, rod.
come capothread di una affermata ciclicità direi che va bene così. quest'anno statuisco che è ammissibile, almeno nella prima pagina e tassativamente non oltre il primo gennaio, postare liste autoprodotte con succinte notazioni sulle aspettative personali. da gennaio a questo thread si applicherà l'antica legge.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

HA VISTO IL MONTAGGIO ANALOGICO?? O delle rivalutazioni cinematografiche al gusto cagarella [28 risposte]

Visto che fino ad ora in questo thread non s'è parlato dei film del 2018, posto qui, poi se v'interessa si decussa, altrimenti che l'oblio la vinca.

L'altra sera ho ri-visto un film del 2006 che giaceva letargico nel mio HD da 2" e 1/2: Il destino di un guerriero (Alatriste) - Agustín Díaz Yanes.
Il film è stato mediamente stroncato (salvo rare eccezioni) dalla critica e dal pubblico. Al massimo ha strappato qualche sufficienza risicata, ma in sostanza l'una, lo ha accusato di essere un "cappa e spada" dei poveri senza una vera trama ed il secondo, manco a dirlo, lo ha accusato di essere lento, barboso ed incomprensibile.
Secondo me sono cagate.
Devo dire che, dopo averlo rivisto, non spenderei mai la parola “capolavoro”, ovviamente, ma azzarderei un buon 7,5/10 senza rimpianti. Mortensen è strepitoso. I costumi, le ambientazioni ed anche quelle cose che si intuisce che il regista vorrebbe rappresentare ma non può ed al più sottende o vi ammicca, sono una meraviglia. Secondo me "IL CINEMA" scorre piuttosto potente in questo faticoso adattamento letterario.
E’ solo un esempio.
Ai cinefili del phoro (tre o quattro, direi) o anzi a tutti (nove o dieci) sarei in vena di chiedere, non quale capolavoro acclamato li ha fatti cagare male (è troppo facile), ma quale film, ritenuto dai più mediocre, deludente o anche orribile, sia loro segretamente piaciuto.
Che finalmente si rivelino le perversioni cinefile, che si infranga il sigillo degli armaria e si mostrino le pergamene segrete.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

giusta la decussa perché rischia di generare un OT corposo.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

rodolfo::1768035
direi che va bene così
mi compiaccio che nella tua testa abbia un senso e colgo l'occasione per cambiare cortesemente discorso linkando http://www.the-editing-room.com, un sito di spassose recensioni cinematografiche.
asphtimer

[fork()]

Lord H.::1768115
spassose
ho letto qualcosa con le migliori intenzioni perché conosco la tua usuale salacia tuttavia a ragion veduta devo dire che speravo meglio
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

i ragazzi ne sono molto dispiaciuti
asphtimer

Molly's Game - Aaron Sorkin
[fork()]

Molly è una ragazzina allevata da un padre psicologo iper-esigente per diventare una sciatrice olimpica ed un prodigio accademico.
Ella si rompe la schiena per cui i progetti vanno a ramengo; non le resta che diventare la madrina del poker clandestino. Tratto dall'autobiografia di Molly Bloom (non quella di Joyce), il film costituisce l'esordio alla regia di Sorkin.
Ottumo esordio, almeno dal punto di vista tecnico. Il film risulta lunghetto e composto quasi interamente di dialoghi, ma un montaggio di livello assoluto esorcizza l'insorgere di noia, sonnolenza e meteorismo.
La camera si muove bene, le inquadrature, le ambientazioni e la fotografia sono ricercati, i dialoghi serrati e ben scritti. Buona parte del film è accompagnata dalla voce fuori campo della stessa protagonista, un trucco che funziona quasi sempre. Prove attoriali più che all'altezza. Molto bene Chastain e Elba, in buona forma il vecchio Costner.
Si vede che il regista ce la mette tutta per far bene: è astuto, abile, sofisticato, sa far muovere gli attori, insomma è in gamba.
Purtroppo la storia, tirando le somme, manca di sostanza. La protagonista, nonostante tutti gli sforzi del copione, rimane algida e distante e la catarsi psicologica indotta dal padre, che nelle intenzioni dovrebbe costituire il nucleo del film, risulta deludente, frettolosa ed un po' troppo cheesy.
Il lieto fine è scontato, ma di ciò al film non si può fare una colpa, dato che il libro da cui è tratto pare fiinisca proprio così.
Molly è una donna in carriera, ambiziosa e spregiudicata che però deve fare i conti con la propria coscienza ed i rimpianti per quanto sacrificato sull'altare del denaro e del potere.
Il paragone che mi viene naturale è con "Nocturnal Animals" di Ford.
Il tema affrontato è comparabile, lo stile in entrambi è levigato ed impeccabile, ma mentre ne film di Ford il tutto è messo a servizio di uno script penetrante ed amaro qui, a causa della mancanza di spessore, nell'insieme si ha la netta sensazione di assistere ad un esercizio di stile.
Voto 6.
Anzi 6,5 perchè la Chastain fa intostare dall'inizio alla fine e, senza far troppo peccato, si potrebbe tagliare tutto il resto del film e lasciare solo lei e le scollature.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

Il tubonskij ha sempre mostrato una lieve refrattarietà al codex asphaltianum cosa che d'altra parte lo ha preservato dai classici sintomi degenerativi che l'asphaltita di lungo corso manifesta, rimanendo per ciò un po' newbie. questa anamnesi non esclude tuttavia affezioni degenerative di altra natura, che anzi in alcuni casi sembrano probabili. (Rodolfo)

[fork()]

ottima rece. in realtà ho un sacco di film in canna ma non del 2018.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

rodolfo::1768004
rn
rn tra l'altro di un livello altissimo per il minuto e quarantasette secondi che ho impiegato per realizzarlo

rnMA è napoli?
Drop the bomb.Exterminate them all.

"Sei un caso disperato, a te se non ci sono forconi ed ebrei i discorsi non piacciono"

"Tempacci.Mi ricordo di quando scopare era sicuro e volare pericoloso"
"Giovinezza, bellezza, forza: i criteri dell'amore fisico sono esattamente gli stessi del nazismo. "
(M. Houellebecq)

ottimo spirito di osservazione
[fork()]

eccert, s ver che ppropo ngopp a fusillepe
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai