politica bla-bla :: [La Chiesa ti uccide con l'onda 4.0] L'increscioso caso di DirettaNews e iNews24

Buongiorno asphalto, questo forum ha assunto una struttura che attualmente mi rende assolutamente improponibile capire se avete già parlato di questo, penso sia probabile dato che ilpost (ma immagino che snobbiate il post per motivi che spaziano da personali a ideologici, passando per politici, economici ed estetici - quindi mai dire mai) ne parla da 3 giorni e Sofri si è sbrodolato addosso un editoriale apposta ma l'ho trovato un articolo necessario, più che interessante.

One Of The Biggest Alternative Media Networks In Italy Is Spreading Anti-Immigrant News And Misinformation On Facebook

EDIT
aggiungo un altro paio di link (a quanto pare al nardelli sta a cuore il problema fake news):
Mi sono informato solo tramite pagine Facebook grilline per una settimana
Italy's Most Popular Political Party Is Leading Europe In Fake News And Kremlin Propaganda
aggiungo questo di LB perché è evidentemente un timido tentativo piuttosto patetico da parte del ragazzotto che però non ha spiccato il volo
Come la propaganda renziana su Facebook è diventata la copia di quella grillina

La questione per quanto mi riguarda è che questo genere di sistema (creazione di network e sfruttamento della bolla informativa che può generare facebook/social su gruppi ampi di persone) è in atto da tempo e in italia sicuramente precursori sono stati C4s4legg10 e soci. Si è già visto quanto ha funzionato negli USA ed è ormai chiaro come la russia investa in questa direzione ormai da anni per quanto riguarda il sabotaggio internazionale (vedasi l'adorabile J. Assange che ha un impianto ideologico/etico che funziona casualmente a senso unico).

Preso atto di ciò, tenuto presente il conto alla rovescia(marzo? maggio?) sull'esigua dignità rimasta all'italia come stato, vorrei se ne parlasse di più (Mi pare Vice avesse già fatto un articoletto sul network grillino, ma era passato relativamente taciuto. edit: - inseriti articoli sul network grillino ).

Domanda all'asphalto: ce n'è di più da dire? Cazzate? Siete contenti perché questi africani sporchi ci stanno invadendo (sarcasmo)?

nb: Nel caso non ne abbiate parlato e vogliate farlo, decussatemi pure.
http://nobetter.name
[George Sodini::post]ho stimato che solo negli Stati Uniti ci sono 30 milioni di donne. Nessuna delle quali vuole stare con me

[fra::post]Io eiaculo nella bocca che bacia pure il mio di figlio senza problemi
Avevo solo qualche remora a sborrarle sulle tette quando allattava

[fork()]

secondo me non c'entra con un cazzo di nulla in particolare, ma soprattutto col periodo dei forconi che fu abbastanza un'apoteosi
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

rodolfo::1767641
col periodo dei forconi che fu abbastanza un'apoteosi
Retrospettivamente, il suo canto del cigno.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

direi del cagno, ma non capireste
"Definirsi di destra o di sinistra è uno dei modi che un uomo ha per autoproclamarsi imbecille”

[fork()]

Lord H.::1767581
CR 13::1767534
Può essere che sia un prodotto del netuork sociale ma non ne sarei cosí sicuro
io credo che i social network abbiano solo ridotto la distanza tra chi adesso si lamenta che la gente si sta o sta venendo rincretinita e la società civile (rincretinita).

Quello che ne traggo da questo thread è che l'opinione comune sia "tutto cambia niente cambia, perchè preoccuparsi c'è benaltro, solo gli stolti pensano di poter cambiare il mondo ma invece noi illuminati, etc etc" che, per carità, è in linea con lo spirito del forum. Peccato che stessi facendo un altro discorso.
Ad ogni modo non sono per niente d'accordo con l'analisi per cui sono dinamiche antiche che si ripetono in maniera identica indi per cui non ci dobbiamo stupire tanto è tutto uguale.
Per intenderci: che alcuni aspetti siano innati nella società è ovviamente di una banalità sconcertante.
Dare per scontato che un aumento esponenziale di determinate proprietà/parametri di un fenomeno (che portano la situazione ad uno stato prima non conosciuto) non rendano più incerto il risultato, mi pare un approccio, su questioni così complesse, un po' limitato. Inoltre ci sono aspetti (faccio notare per l'ennesima volta il targeting) che mutano proprio alcune strutture del fenomeno.
Mi dirai, cosa c'è di meglio che fare la prova? si, ecco, ragionevolissimo, ma per questo ritengo occorra fare anche un'analisi di tutto ciò.
http://nobetter.name
[George Sodini::post]ho stimato che solo negli Stati Uniti ci sono 30 milioni di donne. Nessuna delle quali vuole stare con me

[fra::post]Io eiaculo nella bocca che bacia pure il mio di figlio senza problemi
Avevo solo qualche remora a sborrarle sulle tette quando allattava

[fork()]

che i networks non abbiano fatto che amplificare su scala globale l'ignoranza che aveva prima sede, guarda un po', al bar è dibattito del 2010. concordo che questa sistematizzazione (ma soprattutto decentralizzazione) porti con sè delle implicazioni notevoli.

se nel 2010 ci si scioccava che l'opinione di mio zio Franco postata su fb dopo la bottiglia di orvieto classico bevuta tra colazione e pranzo potesse avere una risonanza tale da finire sulla prima pagina di rep.it, oggi sembra che la strumentalizzazione delle opinioni improbabili abbia raggiunto gli orizzonti delle politiche internazionali.

non vi è nulla di nuovo nel rapporto target-retorica, fondamentalmente di estrazione fascista/populista. quello che mi sembra invece particolarmente interessante è la delocalizzazione.
partendo dal classico scenario in cui le democrazie (o quello che ne resta) vogliono mettere un freno ai macro-movimenti finanziari globali, e la strategia di contrattacco è quindi quella di fare crollare le democrazie stesse buttandola in caciara (la lega nord degli anni 80, per intenderci), oggi per evitare il rinculo politico e la rogna della responsabilità individuale la strategia sembra strutturarsi sulla delegazione del mezzo informativo a una figura terza e democraticamente parlando anonima (l'hacker russo).
questo consente al politico corrotto qualsivoglia di limitarsi a fare da cassa di risonanza di un sentire comune già esistente (il cagare di internet amplificato dai bot russi).

non è più la lega nord a dover produrre i contenuti falsi per potervi aizzare i popolini, li può semplicemente rilanciare, farsi portavoce di un incubo collettivo generato nei sobborghi del dark web.

interessante che nessuno abbia ancora riletto la visita di salvini in russia la scorsa primavera in luce della questione fake news, sarebbe in effetti interessante interrogarsi sui temi discussi con putin.

scotto
[fork()]

idiosincrasia, quel che dici si è detto ogni volta che é nato un nuovo mezzo di informazione. non è tanto che il problema sia vecchio, perché tutto é vecchio, quanto che non sono fenomeni sui quali si possano fare previsioni. praticamente nessuno é riuscito a prevedere cosa sarebbe successo con la televisione, se non per puro caso, e infatti le previsioni più azzeccate vengono forse dalla fantascienza più che dalla sociologia o altre pseudoscienze. tanto meno si é riusciti a governare il fenomeno. da questo la notevole stanchezza che deriva da simili discussioni, almeno per me, e l'impressione che siano quasi sempre il pretesto per altri tipi di discorso, questi molto più prevedibili.
al momento, l'unica cosa che si può fare é reagire giorno per giorno o comunque su periodi brevi, come si fa col meteo: nessuno é in grado di prevedere cosa succederà tra un anno, anzi nemmeno tra un mese.

[fork()]

il pwnezzatore::1767668
non vi è nulla di nuovo nel rapporto target-retorica
. Questo mi sembra un po' riduttivo. La natura del rapporto non è nuova, certo, ma la magnitudine delle informazioni disponibili combinata con l'asimmetria informativa tra le parti (peones vs governi+imprese) lo sono, ed hanno accentuato in modo sostanziale lo squilibrio di potere esistente tra chi può tirare i fili e chi a quei fili sta attaccato. Se consideriamo le proprietà intrinseche dell'informazione ed il livello di granularità ed integrazione di cui agenzie governative e società private dispongono per osservare e rivolgersi a sostanzialmente chiunque abbia una connessione dati beh, beh il risultato mi sembra qualcosa che fino a una ventina d'anni fa non s'era mai visto. Il targeting, su cui a ragione si focalizza Idios, è probabilmente il fenomeno che piú evidenzia questa discontinuità. Ben piú, credo, della decentralizzazione e delocalizzazione che citi per le quali fatico a seguire il filo del tuo discorso.
L'ultimo dei boia da cani

[fork()]

Le radio di regime, le pravde, le tivvì fininvést possono tranquillamente tartassarti di fandonie abilmente orchestrate per risultare efficaci e persuasive. Ma non producono grandi assembramenti di reazione e mobilitazione spontanea. Sul social sei automaticamente ingaggiato, la pubblica registrazione della tua reazione è lo scopo per cui devi stare lì e la tua tempestività è la tattica più economica per conquistare la gratificazione in forma di like da parte dei meno lesti a digitare, che la pensano come te perché la fretta ti fa dire idee scontate. Del resto, un social di buone intenzioni e tempi più lenti, con status più meditati, quotidianamente usato da miliardi di utenze sarebbe grottesco.
Anche senza la clamorosa infiltrazione sotto copertura delle potenze nemiche, l'estensione planetaria del mezzo e le sue dinamiche le più innocenti sono tare congenite a farne uno strumento in grado di colpire quei sistemi vulnerabili agli equilibri dell'opinione di massa (democrazie, autorità senza potere, brand), mentre le grandi dittature veramente potenti sono in genere ben attrezzate contro il potenziale rivoluzionario e pateticamente romantico del mezzo, che piuttosto è congeniale all'eversione autoritaria.
Indipercui, che cazzo volete, amici? Non è più un divertimento il socialino, ché è aperto a tutti, infila nelle bolle dell'ego chi invece ha bisogno di ampi orizzonti di ammaestramento, costringe gli skillati cognitivi ad autoimporsi una bolla per tenere lontano lo strame e condannare l'eventuale scoria pregiata ad aggirarsi nel rumore di fondo fuori della cittadella signorile o, che è peggio, li porta al compromesso con il lulz nell'illusione di poter gestire ironicamente la tracimante e squilbrata espressione creativa della massa incolta e viscerale senza contribuire alla sua esasperazione che molto ci spaventa.
I mi ho pentito di aver trollato i forconi.

[fork()]

CR 13::1767670
Questo mi sembra un po' riduttivo. La natura del rapporto non è nuova, certo, ma la magnitudine delle informazioni disponibili combinata con l'asimmetria informativa tra le parti (peones vs governi+imprese) lo sono, ed hanno accentuato in modo sostanziale lo squilibrio di potere esistente tra chi può tirare i fili e chi a quei fili sta attaccato.

ma questo non contraddice quello che dicevo. Il targeting é sicuramente piú raffinato di quanto non lo fosse ai tempi dell´avvento delle televisioni, se non altro anche per lo stravolgimento avvenuto nel frattempo in ambito di marketing industriale, ma ne è fondamentalmente il suo successore naturale.
mentre la produzione di informazioni nazionaliste (o quando non, comunque con un target limitato al dibattito nazionale) in mano ad una rete di attori collocati al di fuori dei limiti nazionali, anonimi, privati e mossi fondamentalmente da interessi finanziari mi pare sia il vero succo della questione.

[fork()]

vincibile::1767671
costringe gli skillati cognitivi ad autoimporsi una bolla per tenere lontano lo strame e condannare l'eventuale scoria pregiata ad aggirarsi nel rumore di fondo fuori della cittadella signorile o, che è peggio, li porta al compromesso con il lulz nell'illusione di poter gestire ironicamente la tracimante e squilbrata espressione creativa della massa incolta e viscerale senza contribuire alla sua esasperazione che molto ci spaventa.

I mi ho pentito di aver trollato i forconi.


The solution

autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

Integrato Tobuone, vivo già da eremita e neanche belzebul si degna di tentarmi.

[fork()]

Ma integrato icchè.
Ho già eretto da tempo il mio eremo aere perennius (in duro stronzo e sostanze psicoattive) già da prima che questo chiasso diventasse insopportabile.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

Sto riflettendo (si fa per dire) da due giorni sul postiglione di gonzo e non mi capacito di quello che ha scritto.
Cioè proprio lui.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

Non è poi singolare, il post di zaropans, lo sappiamo incline ai superamenti non traumatici e aperto alle suggestioni più diverse e mantenendo quella coerenza che può permettersi chi saggiamente si astiene dal dir tutto e subito, e quel che dice di troppo suona ambiguo per ironia o reticenza. Egli ha le virtù di uno spirito esercitato assai nella disciplina del sé, maniera elettiva di uscir indenne dalle tempeste, virtù che sono anche quelle dei paraculi. Gli auguriamo ogni bene anche se ciò comportasse il nostro male.

[fork()]

cristo santo la prima volta in vita mia che mi decusso da solo. non ho tempo di cercare immagini. vi consiglio questo:
http://instagram.com/maratneva
http://nobetter.name
[George Sodini::post]ho stimato che solo negli Stati Uniti ci sono 30 milioni di donne. Nessuna delle quali vuole stare con me

[fra::post]Io eiaculo nella bocca che bacia pure il mio di figlio senza problemi
Avevo solo qualche remora a sborrarle sulle tette quando allattava

[fork()]

secondo me qui c'è un po' di confusione tra strategia e tattica, nella prospettiva dell'essere pensante (una prospettiva che taglia fuori illico et immediate quattro miliardi di terrestri). il primo livello riguarda fondamentalmente la capacità di elaborare informazioni generali e produrre valide descrizioni di quello che sta succedendo. il secondo livello invece riguarda ciò che si può fare in maniera circostanziale. io da un lato continuo ad essere perfettamente d'accordo con eco e quindi - stanti meccaniche antiche come la merda - non vedo nulla di ovvio nei fatti che si producono nella rete globale. a parte poi che si continua a fare un'enorme confusione tra infrastruttura (la rete) e soggetti perfettamente senzienti che l'hanno completamente occupata (corporescion): mi rendo conto che la prima perdura grazie agli interessi dei secondi ma la cosa, soprattutto agli inizi, non era così ovvia e in ogni caso esistono margini di movimento autonomo ancora oggi, se solo i secondi non offrissero servizi divenuti spesso indispensabili. e qui si aprono delle possibilità, per quel che mi riguarda. per esempio io non vedo (ormai) nulla di male in provvedimenti volti a limitare le interpretazioni "smaterializzate" del diritto (e della politica, e del fisco) secondo cui grazie a internet si fa un po' come cazzo si vuole laddove prima ciò non era consentito (per esempio). accetto, anche se mi fa girare le palle per un tot di motivi, anche la responsabilizzazione dell'utenza. è evidente che la zona grigia temporale / normativa dagli inizi del secolo ha offerto grosse opportunità ma ha anche creato una bolla inflattiva che deve pur esplodere se la rete farà parte di questo mondo ancora per molto, ci sono cioè livelli di azione materiale / immateriale che devono ancora essere equiparati. io sono contento di aver goduto di testi in lingue morte, porno eccellente, forum di disagiati mentali ecc. sostanzialmente a ufo per un ventennio, ma il contraltare è stato la possibilità per un sacco di soggetti che - diversamente da me - fanno la grana o la guerra, di fare grossomodo altrettanto. con altri fini. soprattutto, grazie al famoso prosuming a cui uincibilis allude, i social non si capisce più se sono hobby, lavoro, offerta o domanda. sono tutto questo insieme, sulle spalle dei soggetti cognitivamente più deboli, mentre il reddito lo fanno in pochi (una percentuale minima di chi comunque crede di farlo). c'è un limite al mio compiacimento per le sorti dei mentecatti, anche se diversamente da uinci non mi pento per nulla di aver trollato i forconi o chicchessia. diciamo che è una onerosa perdita di tempo e cerco di non indulgervi troppo, ma tutto sommato (e non è un epos che mi racconto per dormire meglio) può essere utile nella misura in cui alimenta una sfiducia nel mezzo. sfiducia che c'è solo da augurarsi possa aumentare.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

idiosincrasia::1767686
maratzeva
non clicco perché son certo sia il Maranza sotto mentite spoglie
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

guarda, anche se fosse, complimenti a lui.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

il pwnezzatore::1767672

CR 13::1767670

Questo mi sembra un po' riduttivo. La natura del rapporto non è nuova, certo, ma la magnitudine delle informazioni disponibili combinata con l'asimmetria informativa tra le parti (peones vs governi+imprese) lo sono, ed hanno accentuato in modo sostanziale lo squilibrio di potere esistente tra chi può tirare i fili e chi a quei fili sta attaccato.


ma questo non contraddice quello che dicevo. Il targeting é sicuramente piú raffinato di quanto non lo fosse ai tempi dell´avvento delle televisioni, se non altro anche per lo stravolgimento avvenuto nel frattempo in ambito di marketing industriale, ma ne è fondamentalmente il suo successore naturale.

mentre la produzione di informazioni nazionaliste (o quando non, comunque con un target limitato al dibattito nazionale) in mano ad una rete di attori collocati al di fuori dei limiti nazionali, anonimi, privati e mossi fondamentalmente da interessi finanziari mi pare sia il vero succo della questione.


quindi secondo te anche i complottisti che postanno cagate identitarie in realtà sono parte del grande complotto finanziario sionista ? ragazzi meno pippe pliz

[fork()]

Mi stai dicendo che la campagna di trump ha trovato un accordo con i russi su basi squisitamente ideologiche?

[fork()]

su basi geopolitiche semmai, un po' come il kaiser che finanzia lenin per abbattere lo zarismo; ma cmq io continuo a non credere nell'importanza delle fake news o delle campagne online come fattore scatenante della vittoria di questo o di quel leader. Semmai è il contrario da internet tu puoi profilare un persona e farti una ideea di chi è e a quel punto sapere cosa dire per convincerlo, ecco che si spiega quindi il successo di trump: è semplicemente l'americano medio.

[fork()]

secondo me parlate di fatti diversi che hanno in comune l'eventuale implementazione (i social). gli interessi in campo sono variegati, non c'è bisogno di nessun burattinaio. esistono convergenze del tutto naturali e non sempre negoziate in modo tracciabile. il punto è che i social fanno cagare perché consentono un grado di manipolazione oggettivamente inedito; detto ciò, è chiaro che il mare magno di soggetti che hanno interessi in ballo tendono a coagularsi. le fake news secondo me hanno un peso relativo, trovo francamente più interessante la questione dell'allineamento o dell'evoluzione dei contenuti da parte di fonti ritenute, tutto sommato, attendibili o regolate da deontologie, per esempio le testate giornalistiche. in altre parole considero prevalente il problema di chi passava per non stronzo (ante internet) e oggi scrive stronzate (ma anche oroscopi o qualunque clickbait) puttosto che quello di blog e pagine che disseminano puttanate con metodo, il che è abbastanza rassicurante.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

idiosincrasia::1767664 Quello che ne traggo da questo thread
è la stessa generalizzazione che hai fatto a pagina uno, confermando le scarse speranze di un dialogo costruttivo.

CR 13::1767670 la magnitudine delle informazioni disponibili combinata con l'asimmetria informativa tra le parti (peones vs governi+imprese) lo sono, ed hanno accentuato in modo sostanziale lo squilibrio di potere esistente tra chi può tirare i fili e chi a quei fili sta attaccato
in che modo una profilazione così precisa che - a scanso di equivoci - esiste, è reale e va perfezionandosi da più di dieci anni* (immagino tu conosca già questa storia) può cambiare gli equilibri che dici? Governi e imprese hanno già mezzi di persuasione di massa potentissimi e che purtroppo funzionano ancora bene ("basta dir loro che sono attaccati e accusare i pacifisti di esporre il paese al pericolo. Funziona allo stesso modo in qualunque paese"), aggiungerne uno così blando peggiorerà senz'altro la situazione ma, penso io, in modo poco significativo.

Aggiungo anche che ho il sospetto sempre più forte che il claim "donald trump è diventato presidente grazie all'operato dei troll russi" abbia poco a che vedere con la realtà e molto con l'incapacità americana di riconoscersi stupidi e divisi - la stessa incapacità che per vent'anni ha fatto esclamare "doh!" a molti dei nostri ad ogni rielezione di berlusconi.
asphtimer

[fork()]

https://arxiv.org/pdf/1510.04267.pdf;

[fork()]

come no, guarda ho già incollato il tuo link sul mio browser testuale e adesso vado subito a vedere il tuo ponderoso pidieffe.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)
[La Chiesa ti uccide con l'onda 4.0] L'increscioso caso di DirettaNews e iNews24
[ignorato - rating -1]: clicca qui per leggerlo

[fork()]

il tubone::1767680

Sto riflettendo (si fa per dire) da due giorni sul postiglione di gonzo e non mi capacito di quello che ha scritto.

Cioè proprio lui.
Guarda, a questo punto prendo in considerazione l'idea di non essermi spiegato per un cazzo, vista la reazione di Rodolfo e la tua. Se vuoi spiegami cosa ti turba, e indica sulla bambola il punto in cui sei stato toccato.

Svegliatemi per l'apokatastasis

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai