meta bla-bla :: la nausea (una brutta piega)

mi sento moralmente in dovere di condividere con voi la mia ultima scoperta inutile

Secondo i detrattori, l'estinzione del dodo fu causata dagli animali introdotti dagli europei e non dalla caccia diretta, e a prova di questo c'è il nome olandese del dodo che è walgvogel ovvero "uccello-nausea"

https://it.wikipedia.org/wiki/Raphus_cucullatus

noto che "vogel" è uccello pure in tedesco (parente immagino di quel -gull di seagull) vado a cercare da dove arriva quel "walg" e apprendo che arriva in definitiva dalla radice indoeuropea "welH-", il piegarsi (nausea = il piegarsi in due) e fin qui ci siamo.

Altri termini derivati da quella radice

https://en.wiktionary.org/wiki/Reconstruction:Proto-Indo-European/welH-

Latin: valgus, vallis, vallum, valva, volumen, volvō, vulgus, vulva.

...

VULVA.

In ultima istanza, nausea e vulva vengono dalla stessa radice. C'è sicuramente qualcosa di molto profondo in tutto ciò che sto ancora cercando di spiegarmi.
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

é altresí interessante vedere che vulva ha la stessa radice di vallum (da cui Wall)

[fork()]

se a qualcuno interessasse fare due chiacchere con gli ingegneri di prometeus, allego pratico vocabolario dei termini proto indoeuropei

https://en.wiktionary.org/wiki/Appendix:List_of_Proto-Indo-European_nouns
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

Ci stai dicendo che in pratica il dodo era "L'uccello della figa"?



quando il saggio indica la luna lo stolto si infila delle scolopendre nel cazzo

[fork()]

maxdanno::1767269
noto che "vogel" è uccello pure in tedesco (parente immagino di quel -gull di steven seagull)

[fork()]

Direi più "l'uccello del piegarsi"
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

maxdanno::1767269
In ultima istanza, nausea e vulva vengono dalla stessa radice. C'è sicuramente qualcosa di molto profondo in tutto ciò che sto ancora cercando di spiegarmi.
sei cupio

[fork()]

Cupio?

http://www.giovannidallorto.com/cultura/checcabolario/cupio.html
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

chi l'avrebbe mai detto che ero io l'azzurro!
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

e che cazzo c'entra
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

rodolfo::1767284
chi l'avrebbe mai detto che ero io l'azzurro!

onestamente sticazzi
Piuttosto trovo in giro sempre più indicazioni che celti e liguri parlassero lingue differenti, cialtroncello.
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

scotto tu sei su fb?
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

Dato che come le bestie probabilmente anche per gli esseri umani, prima dell'arrivo del romanticismo, si montavano come fanno gli altri animali, allora 'vulva' come derivazione del verbo 'piegarsi' ha un senso.

(ne discutevo con un altro asphaltita di questa teoria di cui sto per parlarvi, ma non so se altri hanno mai pensato alla stessa cosa: Il fatto che la posizione a pecora fosse la più comune sarebbe una spiegazione anche alla posizione del clitoride: considerando che messo così com'è ha poco senso, tenendo anche conto del fatto che la natura difficilmente mantiene le cose inutili e pensando anche alle dichiarazioni di una mia amica ne é venuto fuori che la posizione a pecora permette allo scroto dondolante di dare piccoli colpetti proprio al clitoride e boom, ecco spiegato tutto.)


[fork()]

Io sapevo pero' che l'uomo e' l'unica specie la cui femmina mantiene poppe gonfie e sode anche quando non ha figli piccoli da nutrire.
Gli scienziati del settore spiegavano la curiosita' come conseguenza della naturale predilezione dell'uomo, ormai bipede eretto (ahahah), per la trombata alla missionaria: le tette non sarebbero altro che un simulacro di culo fruibile dal maschio anche dalla nuova e piu' ergonomica posizione .
Maschio emancipato e bipede si ma ancora legato alla tradizione della rassicurante pecorina.



quando il saggio indica la luna lo stolto si infila delle scolopendre nel cazzo

[fork()]

Rebis io interpretavo la vulva = piega nel senso di ripiegamento, incavo ma la tua spiegazione mi ha imbarzottito.
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

a me fa piacere sapere che riesco ancora a far imbarzottire gli uomini

scotto
[fork()]

comunque il coito more ferarum era sicuramente quello più antico.

[fork()]

Rebis, la natura ha però dotato lo scrotum di una certa retrattilità proprio quando il penis è eretto, perciò il clitoris può essere stimolato solo da uno scrotum affetto da prolassum (congenito o dovuto alla tarda aetas) che però è abbastanza scomodo nello stato di natura prima dell'inventio delle mutandae.

[fork()]

rebis::1767294
e é venuto fuori che la posizione a pecora permette allo scroto dondolante di dare piccoli colpetti proprio al clitoride e boom, ecco spiegato tutto
Rebis, io dico che questa teoria deve essere verificata sul campo; appena arrivo a Monaco la proviamo.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

scotto
[fork()]

comunque anche a me sembra improbabile che i testicoli sbattano sul clitoride, a meno che uno non li abbia a sciarpetta. tra l'altro non vedo perché fare una cosa del genere visto che abbiamo le mani. in ogni caso io sono contrario a queste cose viziose e vorrei possedere rebis in modo del tutto tradizionale. devo anche dire che a causa del mancato arrizzo sono stato costretto in varie occasioni a maneggiare le clienti, ottenendo per altro molto più successo di quando ho usato il testimonio. sono sicuro però che con rebis la defaglianza non si verificherebbe.

[fork()]

scotto::1767309
in modo del tutto tradizionale.

che si traduce in penetrazione --> 23 secondi di via vai nel corpo rigido della femmina --> orgasmo --> sigaretta senza preoccuparsi di offrire un tornaconto.

[fork()]

minchia! 23 secondi! io non sono mai durato così tanto!
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

come devo aver già detto, purtroppo da tempo ho il problema opposto. quando mi faccio le puniette sono rapido, mentre con LA donna spesso non riesco proprio ad arrivare e dopo qualche tempo mi stanco e rinuncio.

e già che ci sono mi piace ricordare un fatto che avvenne molti anni fa (e che probabilmente ho già detto): conobi questa ragazza e con la scusa di studiare insieme cercai di sedurla. lei era fidanzata con uno molto più grande di lei, che intravidi una sola volta, e siccome lavorava altrove si vedevano abbastanza raramente. litigavano anche con una certa frequenza perché lui non prendeva la via di sposarla, o almeno così mi fu detto. nell'intervallo di uno di questi litigi feci la mia mossa.

o meglio, come al solito fu lei a doversi muovere, però il problema è che non intostavo.
non che la ragazza mi spiacesse, anzi forse è stata l'unica ragazza davvero bella che ho toccato. mi piaceva talmente, specie le sue gambe lunghe (che mi mostrava continuamente e senza malizia (era una ragazza molto ingenua, persino infantile) perché in casa girava sempre in pantaloncini, e così la ricordo, con la luce alle spalle, le cosce circondate da una specie di lucore, che era la sua finissima peluria bionda), mi piaceva talmente, dicevo, che dopo i pomeriggi di studio tornavo a casa con le palle dolenti e dovevo assolutamente farmi una sega.

comunque, un giorno ci trovammo sul divano e io non riuscivo assolutamente ad intostare. ero eccitato come una iena ma niente, il pescie restava moscio e anzi pareva ritrarsi. orribilmente imbarazzato, non potei far altro che mettermi a carezzarla e a sbaciucchiarla tra le gambe, cosa che non avevo mai fatto e che non mi piace neanche. lei, dal canto suo, non era certo digiuna di pescie. essendo carina aveva conosciuto presto l'uccello, ma i suoi sbrigativi amanti non avevamo mai curato i preliminari. questo me lo raccontò lei e non stentai a crederle perchè quel pomeriggio mandò delle urla che non avevo mai sentito e a un certo punto (cosa che ho visto di rado) cominciò letteralmente a sgocciolare.

di botto mi allontanò con una forza insospettata, perché non riusciva più a sopportare la stimolazione del clitoride. in quel punto era così delicata e così poco abituata che bastava pochissimo per farla uscire pazza. e così, trovato il gatto disposta a leccarla, andammo avanti per qualche tempo e io continuavo a non intostare, e tornato a casa non riuscivo nemmeno a sedermi da quanto mi facevano male i coglioni. e, cosa difficile a credersi, persino quando ero solo non riuscivo a tirarmi una sega. l'intosto veniva a distanza di 12 ore, il giorno dopo.

durante questa breve parentesi appresi che le femmine dicono sempre di voler essere toccate ma alla fin fine il clitoride gli dà delle botte così forti e le turba talmente che non gli piace.

poi, dopo che ebbe riallacciato i suoi contatti col fidanzato (che certamente se la chiavava in modo più tradizionale, e la cosa doveva mancarle), mi disse che forse non era il caso di continuare a vederci. me lo disse mentre camminavamo e subito dopo si fermò a guardare degli stivali in una vetrina, al che ritenni più signorile continuare a camminare.

molti anni dopo (due o tre anni fa) l'ho rivista. era tipo il venti dicembre e camminavo a stento tra la folla delle feste insieme a una mia ex compagna di classe, di cui pure devo avere parlato, con cui dopo varie discussioni si era giunti alla conclusione che non era saggio frequentarci. lei veniva dal senso opposto e le si vedeva solo il viso, perché portava una specie di colbacco da regina delle nevi. non so se fosse accompagnata da un uomo, la folla era fitta, ma penso di sì. l'ho vista passarmi a fianco e lei mi ha visto e ci siamo guardati per circa dieci secondi mentre il moto nostro e delle cose ci allontanava. mentre io avevo l'ormai consueto aspetto sfatto, lei mi sembrò ancora carina, la pelle ancora bianca e gli occhi azzurri allungati. aveva anche bellissimi capelli biondi a caschetto ma per via del colbacco non li ho visti. ebbi l'impressione che anche lei pensasse per un istante di fermarsi e poi decidesse che era meglio di no.

p.s. non vorrei aver dato l'impressione che leccare la biondina mi spiacesse. avrei preferito cento volte chiavarla ma tra le sue cosce stavo bene.

[fork()]

scotto, ma hai mai pensato alla ricchioneria come soluzione al tuo problema?
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

io non ho nessun problema.

[fork()]

scotto::1767320
io non ho nessun problema.
HAHAHAHAHA LOLOLOLOL
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

f205v::1767306
Rebis, io dico che questa teoria deve essere verificata sul campo; appena arrivo a Monaco la proviamo.
asphtimer

[fork()]

maxdanno::1767288

rodolfo::1767284

chi l'avrebbe mai detto che ero io l'azzurro!


onestamente sticazzi

Piuttosto trovo in giro sempre più indicazioni che celti e liguri parlassero lingue differenti, cialtroncello.
praticamente stai andando indietro nel tempo, tra l'altro mi è estraneo il concetto di "indicazioni". cosa vuol dire, che interroghi i grandi vecchi de www.alberomagico.it o www.celticnation.org? esiste la letteratura scientifica e basta. purtroppo quel poco che sappiamo della lingua ligure (in precisi contesti ove può dirsi vaghissimamente documentata) è la stessa riba da duemila anni, migliorano semmai gli strumenti di analisi. poi cosa vuol dire lingue differenti? ci abbiamo fatto un thread, i belgi parlavano diversamente dai briganti, dai parisi e a maggior ragione dai salassi. il punto è che non c'è nessuna prova che i liguri parlassero una lingua di un'altra famiglia. comunque se tu hai informazioni sul fatto che liguri rappresenta un'entità linguistica definita e non è un nome straniero rifilato alla gente che abitava alpi occidentali e sud della francia, direi che hai già cambiato la storia. keep up the good work.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

@Rodolfo: mi pare ragionevole nel caso ti mando un whatsapp.
Quello che mi imbufalisce è che per estrarti cose ragionevoli ci vogliano anni e pagine di fiato.
Dalla mia comprensione il ligure è una lingua che quando ci è arrivata era ormai completamente celtizzata. Cosa fosse prima quella stirpe e quella lingua invece è ancora oggetto di dibattito.
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai