media recensioni :: I FILM DI TETTE* CHE L'ASPHALTO POTREBBE VEDERE NEL 2017

ormai caposaldo della sezione recensioni di questa augusta board, metto le mani avanti e con un brindisi annuncio il nuovo thread, utile per ora come segnalibro ma che presto accoglierà le dotte recensioni dei nostri più valenti critici. voglio ricordare che il thread è dedicato a tutti i cinefili dell'asphalto e la partecipazione - sempre secondo i rigidi standards fissati dallo scrivente e dal produttivo gonzokamps - è aperta a tutti ma vincolata al rispetto di alcune regole. sono comunque ammesse recensioni laconiche laddove il valore dell'opera o altri dettagli - sempre per il bene del foro - lo consiglino.

di seguito una lista di film previsti per il 2017, realizzata per ora alla cazzo di cane:

Amityville The Awakening
Underworld 5
Blood Wars
Live by Night
Monster Trucks
Sleepless
The Book of Love
A Dog's Purpose
John Wick Chapter 2
Trainspotting 2
A Cure for Wellness
A United Kingdom
Fist Fight
Patient Zero
The Great Wall
The Maze Runner 3 The Death Cure
Bitter Harvest
Gehenna
God Particle
Tulip Fever
Get Out
Table 19
The Shack
Wolverine 3 Logan
Personal Shopper
Free Fire
The Belko Experiment
Keep Watching
King Arthur Legend of the Sword
Wilson
Ghost in the Shell
Guardians of the Galaxy 2
Life (2017)
Pirates Of The Caribbean 5 Dead Men Tell No Tales

(espandere)

QUI INVECE UNA PLAYLIST CON ALCUNI DEI FILM CITATI PIÙ ALTRA ROBA DEL 2017
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

Rodolfo
[fork()]

Mi sembra chiaro che non avete capito un cazzo, ma adesso non posso spiegarvi meglio.

[fork()]

ma vai a cagare dai
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Spero almeno sia pacifico che in un filme di scrittura spaziotemporale mettere gli alieni a forma di calamari giganti e naturalmente dotati di organi ink-jet ad alta risoluzione sia una trovata un po' cialtrona.

[fork()]

va beh, si. ma è lì che entra in gioco tutto il discorso poetico estetico il quale, se accettato per quel che è, salva l'opera dall'oblio. comunque ribadisco che non è l'unica cagata (per esempio c'è tutto un palese addentellato zen che ti risparmio, insieme al tema puramente simbolico della circolarità ecc. insomma roba che ho fatto finta di non accorgermi da dove è stata pescata). ma l'insieme si tiene.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

post contenente SPOILERONI di ARRIVAL
[fork()]

allora, lascio stare i classici motivi per i quali di solito si considera ok un film (regia, fotografia, recitazione, sonoro) perché oggettivamente il film sotto questi aspetti è BELLO BELLO BELLO e passo subito a parlare di ciò che vi ha apparentemente fatto cagare:
- i messaggi "è importante comunicare", "siamo tutti parte di un qualcosa più grande di noi", ecc... un po' sempliciotti, visti e rivisti: non me ne frega un cazzo perché la storia che racconta il film è godibilissima e non l'ho avvertita come funzionale alla veicolazione di questi messaggi
- l'ipotesi alla base della svolta del film è debole e spinta all'estremo: non me ne frega un cazzo perché è un film di fantascienza e a un certo punto devi pure sospendere il disbilievo e non capita spesso di doverlo sospendere solo su un singolo aspetto

ciò che ho particolarmente apprezzato di arrival è il contrasto tra quello che viene raccontato e quello che non viene raccontato (la trama nascosta, quella dal punto di vista degli alieni). dal punto di vista umano la trama può risultare un po' complicata e il modo in cui il film la sviluppa rispecchia questo aspetto. la trama dal punto di vista alieno, svelato alla fine, è invece molto più semplice: Pierino va al mercato, compra un kg di mele e poi torna a casa.

[fork()]

ottimo, comunque puoi usare il tasto span visto che diversamente da altre piattaforme su asphalto esiste
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

dal thread del 2016
[fork()]

il tubone::1757837
la battaglia di Hacksaw Ridge (sorprendentemente agreabile e perdonabile nelle sue pomposità patriottarde, poichè appartenente in tutto e per tutto al canone Gibsoniano)
Ma ti è piaciuto anche l'ultimo quarto d'ora tutto in ralenti come baywatch con il tipo che si prodiga in power moves tourettiane© al fine di rilanciare le granate ai giappi?
Poi per carità io apprezzo anche il canone del vecchio bizzoco australe basato sul sadismo e il sentimento religioso isterico, ma a parte il primo attacco sulla breccia il film risulta imbarazzante, anche a voler salvare l'iniziale racconto spielberghiano sulle origini del protagonista nonché l'addestramento con calchi pesanti e ingiustificati da Full Metla Jacket.

Che poi qualche appassionato di storia militare potrebbe spiegarmi [spoilers]:
- perché mai il sergente istruttore e la truppa fresca di addestramento partono tutti insieme tipo gita di II media?
- perchè i giappi dopo aver riconquistato la cresta non buttano giù le scale di corda?

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

allegrodemiurgo::1757821contrasto tra quello che viene raccontato e quello che non viene raccontato

Tipico della criptofrocezza hollywoodiana fine anni 1950. Arrival è un film come può essere concepito da una Boldrini cattolicoadulta e non è più sci-fi de I Dieci Comandamenti; il capolavoro di DeMille è un filmone di assoluto realismo, salvo alcuni momenti di effettistica un po' barocchi.

Comunque non vedo l'ora di leggere la dotta stroncatura di p. Rodolfo SJ del film sulla muraglia chinese e le obiezioni estetizzanti di fr. Gonzo OP.

[fork()]

gonzokampf::1757845
l tipo che si prodiga in power moves tourettiane© al fine di rilanciare le granate ai giappi?
hahahahah se questo è uno spoiler significativo tornerò qui sull'asphalto solo per muovere quelle segrete leve che nemmeno io ho mai osato toccare (mettere tedio all'user thread di lord h.) ed esso crollerà come la torre di babele
vincibile::1757846
la dotta stroncatura
non vorrei ingannarmi ma credo che changcheng (a.k.a. the grat wall) sia un film fantasy come solo un cinese strafatto di phalloides può concepire (si, zhang yimou è andato da un pezzo). sarebbe davvero come picchiare uno che caga.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

rodolfo::1757849
picchiare uno che caga
ho letto da qualche parte che questo modo di dire si rifà alla prima guerra mondiale, quando il problema della dissenteria era tanto diffuso in tutte le trincee che sparare a uno che cagava divenne sinonimo di massima infamia.
asphtimer

[fork()]

secondo me altro non è se non il classico processo di mitopoiesi ex post, che si basa su dati tra l'ovvio e il verosimile ma insignificanti nel caso di specie. tanto più che il modo di dire non parla di sparare (si spara, semmai, sulla croce rossa - ma per stabilire che è increscioso possiamo tranquillamente fare a meno di aneddoti) ma di picchiare. è intuitivo che nell'atto del cagare, a seguito di irreversibili meccanismi involontari, l'uomo è fragile e non può rispondere adeguatamente ad una aggressione. segnalo, a margine, che questa nozione è millenaria e transculturale, tant'è che si registrano parecchi omicidi consumatisi scientemente a danno di uomini al cacatoio (anche in giapp0ne).
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

gonzokampf::1757845
Ma ti è piaciuto anche l'ultimo quarto d'ora tutto in ralenti come baywatch con il tipo che si prodiga in power moves tourettiane© al fine di rilanciare le granate ai giappi?


Il film è tipicamente gibsoniano, as i said, con i tipici difetti.
Detto questo non ho pregiudizi soverchianti verso le sequenze evidenziate in slow motion e, per quanto riguarda le power moves, non le definirei affatto tourettiane.
Ti ricordo che l'epitome è stata coniata da rodolfo a proposito di un film di cui tu hai fatto una rece piuttosto positiva (Creed), in cui le suddette power moves realmente tourettiane erano condite con svariate sequenze di ralenti non sempre del tutto giustificate.

gonzokampf::1757845
Poi per carità io apprezzo anche il canone del vecchio bizzoco australe basato sul sadismo e il sentimento religioso isterico, ma a parte il primo attacco sulla breccia il film risulta imbarazzante,


Il canone gibsoniano, e dovresti averlo capito per primo tu, è fondato sull'EROE GUERRIERO che, attraverso un percorso iniziatico all'insegna del dolore e delle avversità, raggiunge la capacità di dominare se stesso e di forgiare il proprio DESTINO.
Tema DESTRORSO che può essere giudicato stantìo e farlocco, ma che Gibson persegue con coerenza e talvolta anche con una certa abilià cinematografica.
Ovviamente non sceglierei uno dei suoi films da portarmi sull'isola deserta, non ho detto questo. Passavo solo in rivista le pellicole candidate agli oscar che avevo visto.
Questo film qui, nello specifico e facendo la tara ad un bel po' di cosette che non starò ad elencare per pura pigrizia è, come altri suoi lavori, per lo meno guardabile.

gonzokampf::1757845
anche a voler salvare l'iniziale racconto spielberghiano sulle origini del protagonista


Che è piuttosto aderente alla realtà (mi sono documentato)

gonzokampf::1757845
nonché l'addestramento con calchi pesanti e ingiustificati da Full Metla Jacket.



Le modalità di addestramento delle forze armate americane, oltre ad essere diventate un topos cinematografico, rimangono ancora piutosto simili ancora oggi.

gonzokampf::1757845
Che poi qualche appassionato di storia militare potrebbe spiegarmi [spoilers]:

- perché mai il sergente istruttore e la truppa fresca di addestramento partono tutti insieme tipo gita di II media?

- perchè i giappi dopo aver riconquistato la cresta non buttano giù le scale di corda?


Per quanto ne so:
1- Specialmente verso la fine della guerra, la carenza di "drill instructors" era tale (a causa del numero degli addestrandi) che alcuni soldati o graduati inferiori che avevano esperienza di combattimento anche minima o che solo avevano terminato l'addestramento, venivano spediti alla scuola per istruttori. Dopodichè, ala fine dell'addestramento che avevano inflitto alle reclute, potevano essere spediti (o rispediti) con loro in combattimento a causa del fatto che si raschiava il fondo del barile. Potevano anche scegliere di farlo volontariamente (vedi la vicenda Basilone);
2 - Questo è già più difficilmente spiegabile ma, senza dilungarsi troppo, potrebbe aver a che fare con l'idea giappa dei tipici "banzai attacks" ovvero che i musi gialli volevano che gli americani salissero in cima per buttarglisi contro in massa, cosa che hanno fatto per tutta la seconda parte della guerra contro gli americani, con la rara eccezione della battaglia di Iwo Jima (in cui, infatti, la strategia giapponese di ritirarsi con ordine ed evitare gli assalti alla disperata risultò efficace in maniera devastante). Ad ogni modo la vicenda reale, a perte il finale hollywoodiano debitamente semplificato, è raccontata nel film in maniera piuttosto precisa
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

Ottimo, ci sta. A maggior ragione perché non l'ho neanche più ritrovata 'sta storia, non doveva essere nemmeno canonica.
asphtimer

[fork()]

evviva
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

a me arrival non è piaciuto. mi aspettavo un film molto diverso, basato sul problema di capire un linguaggio alieno, mentre in realtà il film punta tutto su un altro tema (che comunque la fantascienza ha già affrontato varie volte in passato, per cui non è nemmeno particolarmente originale). tranne per il finale, la comprensione del linguaggio non è affatto diversa da quello che accadrebbe parlando con dei negri. è davvero deludente che si parli con degli essere così diversi indicando col dito me, te, stocazzo etc.
mi sono stati anche sulle palle gli attori, la tizia che pare sempre sul punto di soffocare, il tizio pressoché inutile. e il film riesce anche ad essere noioso senza nemmeno affrontare un problema difficile. in verità tutto si poteva ridurre agli ultimi 15 minuti, e infatti se ho ben capito è tratto da un testo breve. l'unica cosa simpatica sono i segni degli alieni. l'idea che somiglino alle macchie del caffè non è male (graficamente).
ho anche notato che parecchie persone (specie femmine) trovavano il finale ricattatorio, perchè evidentemente hanno pensato che ci fosse una specie di messaggio religioso, mentre in realtà tutto alla fin fine è dovuto al solito problema del tempo.

[fork()]

l'hai veduto colla femmena?
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

no, però ho letto sulla rete molte femmine indignate. non dico altro per non spoilerizzare.

[fork()]

rodolfo::1757857
tant'è che si registrano parecchi omicidi consumatisi scientemente a danno di uomini al cacatoio (anche in Game of Thrones).
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

Logan [17 risposte]

Bello.
Un film cupo e violento, durissimo, tagliato con l'accetta.
Scordatevi gli Xmen (sono solo una scusa per avere i personaggi su cui lavorare), scordatevi i fumetti (che infatti il film li metti in mano ai protagonisti, con una sorta di meta sfondamento della 4° parete, e li schifa), scordatevi vincono i buoni (almeno fino al finalino aperto per un seguito con giovani protagonisti) e non aspettatevi neppure che vincano i cattivi. La divisione bianco/nero semplicemente non ha senso, esistono solo il dolore e la vecchiaia e la morte. Non c'è giustizia e non c'è remissione del peccato.
Alla fine è un western, ed omaggia uno dei western più belli di sempre: Il cavaliere della valle solitaria. Entrambi di fatto sono la storia della vecchiaia di un uomo duro, il cui ultimo atto di sacrificio e giustizia NON riscatterà una vita di colpe (spesso autoinflitte).

Qualche passaggio ingiustificato (sopratutto nella gestione della baNbina) gli impedisce di avere un 9 pieno, ma l'8 e fors'anche l'8,5 ci stanno senza dubbio.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

Amici ma di Trainspotting 2 si è già parlato da qualche parte? A me è piaciuto abbastanza, e come sequel 20 anni dopo direi che fare di meglio sarebbe stato difficile. Qualche strizzatina d'occhio al primo film, ma binari direi abbastanza differenti
I D O cane

[fork()]

menesturello::1758127
di Trainspotting 2 si è già parlato da qualche parte?
No, pur condividendo le tue opinioni non avevo abbastanza materiale/cose da dire per una rece degna di questo nome.
menesturello::1758127
Qualche strizzatina d'occhio al primo film
Beh qualcuna proprio, rarissime.
A volte l'ho trovato un po' troppo retorico (il discorso del choose life al ristorante) e la storia vera e propria è impostata in maniera facilona.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

prikedelik::1756372
bho w le tette


dunque ero pure già venuto
potente è la parola "tette"

[fork()]

a proposito di trainspotting 2, attenzione: trattandosi di una operazione nostalgia bella e buona, se ora arrancate intorno ai 40, rischiate di tornare a casa con il malanimo per la vostra perduta prestanza e spensieratezza (facile mitizzare il passato).

[fork()]

figurati che a me fece cacarone il primo anche illo tempore.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

è vero che dopo un recente ulteriore esame del primo capitolo emerge chiaramente che i motivi per cui ha raggiunto l'ultraumano stato di cult movie non sono propriamente cinematografici, anche se voglio riconoscere che le caratterizzazioni sono brillanti in almeno tre casi nonché bastanti a rendere piacevole la visione.

[fork()]

glugluglu::1758137
a proposito di trainspotting 2, attenzione: trattandosi di una operazione nostalgia bella e buona
L'aspetto che lo salva è che la riflessione sulla nostaglia innerva tutto il film: c'è il mito di trainspotting-il film per gli spettatori e parallelamente il mito delle vicende narrate in trainspotting per i protagonisti.

Svegliatemi per l'apokatastasis

T2 - Trainspotting 2 - D. Boyle (2017)
[fork()]

gonzokampf::1758191

glugluglu::1758137

a proposito di trainspotting 2, attenzione: trattandosi di una operazione nostalgia bella e buona
L'aspetto che lo salva è che la riflessione sulla nostaglia innerva tutto il film: c'è il mito di trainspotting-il film per gli spettatori e parallelamente il mito delle vicende narrate in trainspotting per i protagonisti.
Per onestà intellettuale debbo ribassare il mio giudizio dell'elaborato filmico a 'mediocre', dopo aver letto una rece che stigmatizza efficacemente i difetti della narrazione; non concordo però sulla bocciatura netta della regia.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

approvo il principio della ritrattazione dei giudizi, posto che avvenga entro un anno solare dal primo verdetto
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai