scienza bla-bla :: Impariamo insieme la fisica quantistica, quella ariana, e i culi di tipe.


Anche a me piacerebbe una digressione sulla fisica, in ispecie ariana, la cui figura chiave fu il premio Nobel Philipp von Lenard (mi permetto di consigliare delle fonti che probabilmente ibsico avrà già citato nella maggior parte dei suoi più autorevoli lavori: http://www.thule-italia.net/recensioni/nazismobomba.html).
Philipp von Lenard

Sigla!

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

[gonzokampf::post]
Al di là del riconoscere i limiti della conoscenza umana (e non c'era bisogno di farla tanto complicata), non si capisce ancora in che modo tu possa spiegare la meraviglia o i riconoscimenti o che altro, senza sostenere al contempo che quello che spieghi è una verità garantita.
In cosa sono migliori le risposte della tua metafisica? Il cucirti addosso delle credenze piacevoli? Eh, ma pure Uoldisnei.
Dopo pranzo ho preso un paracetamolo + codeina e ho trovato un sollievo concreto e immediato che nessuna metafisica può darmi, al netto dell'effetto placebo. Qualcosa funziona egregiamente in questa scienza che non dà risposte. Sto mica a farmene beffe perché è incompleta e frammentaria e non coglie l'Assoluto. E poi, cosa mi impedisce di farne materia di narrazione consolatoria laddove essa perde il suo rigore? A questo livello, l'abbiamo già detto, la costruzione del senso non disdegna alcuna ispirazione, e non è meglio di me chi favoleggia di Provvidenza o furori evoliani o di catarismo rinascente. Possiamo farne una questione estetica, vale a dire il trionfo del personalismo.

[rodolfo::post]ho capito la precisazione ma non ho ancora capito cosa affermi in sostanza
La fine della Storia, gli ideali, i cavalier l'arme gli amori, l'afflato poetico, il romanticismo. Vita futura di formiche.
In realtà mi faccio prendere la mano dalle cazzate e il far cagare. Perciò rettifico la risposta a

LORD H

e dico che non c'è niente da recriminare se in questo universo ostile e imperscrutabile uno si rifugia in una narrazione che fornisca senso, consolazione, ironica rassegnazione o quel che l'indole desidera.
E tuttavia la quistione muove dal non esserci, nell'esserci, un senso comprensibile (o nessuno affatto). Vogliamo concedere che questa conclusione possa, in probabilità anche infinitesima, essere falsa? All'insensato non ci si abiuta del tutto nemmeno con l'aiuto delle finzioni. Se qualcuno sostenesse di aver davvero trovato l'assoluto, la verità quella vera, e può dimostrarlo, sarebbe giustificato il venir meno di quella creanza signorile che impone di non essere spietati con l'altrui fantasia consolatoria (nonché con la propria), e si dovrebbe severamente chiedere conto e ragione.

[fork()]

[vincibile::post]Il cuore in pace lo tieni se ti isoli dal consorzio incivile e vivi da romito, tu e la tua bella e fragile filosofia; oppure circondandoti di un'accolità di credenti nel tuo stesso verbo.
non sono le uniche opzioni, potrei anche inventarmi una filosofia basata su assunzioni di comodo che non sia falsificabile se non attraverso assunzioni altrettanto di comodo; a quel punto potremmo litigare all'infinito su quanto siano stupide le teorie dell'altro senza sentirci obbligati a mettere in discussione le nostre.
asphtimer

[fork()]

Anche. Ma saresti ben cosciente della tua convenzionale comodità, da non crederci fino in fondo. Credo che sia la strategia esistenziale più adatta per questo secolo scettico e apatico, ma è una condizione sopportabile se non vieni continuamente ostacolato da fastidi materiali come la fame, la malattia, la sfiga. O, come diceva Dostoevskij, solo i signorini possono permettersi di essere atei.

[fork()]

[vincibile::post]In cosa sono migliori le risposte della tua metafisica, nel cucirti addosso delle credenze piacevoli? Eh, ma pure Uoldisnei.
a fini del tutto euristici potrei risponderti, un po' paradossalmente, si: pure walter disney. quando gonzo accenna, non so se tra il serio e il faceto, alla questione delle narrazioni e al loro potere politico, o se preferisci ideologico, in un certo qual modo ci azzecca (mi viene in mente la sua recensione di interstellare). nei fatti però, non tutte le narrazioni si possono equiparare e l'omologia è solo apparente. ora, accantoniamo un attimo le tracce che pure in walt disney, tramite la fiaba, si potrebbero pure apparentare ai miti ecc. e concentriamoci piuttosto su questi ultimi. i miti sono persistenti, o almeno lo sono alcuni tratti fondamentali che vi si riconoscono. infine (ma sto accorciando il discorso drasticamente) nutrono esistenze e si nutrono di esistenze. nutrono esistenze perché hanno la capacità di orientare il destino umano, si nutrono di esistenze perché intere esistenze possono essere sacrificate al mito, ossia possono esserne consumate o realizzate.
[vincibile::post]Qualcosa funziona egregiamente in questa scienza che non dà risposte.
ma certamente. tuttavia non è mai chiaro cosa curiamo. cioè, in fin dei conti neutralizziamo il disagio - e va benissimo a certe condizioni - ma comunque non ci liberiamo di altri problemi in un certo senso più radicali. anzi, c'è chi dice che ci rendiamo più ottusi (comunque non io a dire il vero).
[vincibile::post]non è meglio di me chi favoleggia di Provvidenza o furori evoliani o di catarismo rinascente
in conclusione io la penso abbastanza come dici tu qui, ma rimane una grossa ambiguità: la tua equiparazione del discorso della scienza ad altri discorsi c.d. irrazionalisti non so quale servizio faccia alla posizione essenzialista che sembravi difendere. peraltro io riconosco lucidamente che il mito di darwin funziona meglio del catarismo (oggi).
[vincibile::post]La fine della Storia
ma la fine della storia non esiste, quindi non vi si incapperà. purtroppo, mi azzarderei a dire, perché è il miraggio dell'eden.
[vincibile::post]All'insensato non ci si abiuta del tutto nemmeno con l'aiuto delle finzioni.
questo invece è verissimo. tanto è vero che anche se non ho nulla da ridire sulla classica descrizione "fenomenologica" (nel senso che al termine si dà in st. delle relig.) o eliadiana che gonzo dà del misticismo, ovvero:
[gonzokampf::post]I misticismi hanno comunque il fine ultimo della ricerca della verità, attuata mediante una prospettiva contemplativa.
nella realtà dei fatti la ricerca della verità attraverso la mistica si traduce, nei casi più eclatanti e a mio avviso di valore, in un apofatismo radicale che non consegna alla collettività le presunte chiavi del mistero dell'esistenza (questo non significa che di esse non si disponga soggettivamente) ma, a mio avviso, fornisce un modello sommo di libertà e di non-paura (non c'è un termine latino per questa cosa, in sanscrito abhaya).
[vincibile::post]solo i signorini possono permettersi di essere atei.
in parte aveva ragione, almeno alle condizioni dell'epoca.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

[rodolfo::post] nei fatti però, non tutte le narrazioni si possono equiparare e l'omologia è solo apparente.
Senz'altro. La sopravvivenza di alcuni pattern, in culture pur diverse e malgrado i millenni trascorsi, potrebbe evidenziare una maggiore corrispondenza tra questi e ciò che è invariante nelle differenti comunità umane (biologico-psichico o che altro). Però la contemporaneità mi pare che abbia generato una quantità sterminata di narrazioni diverse. Non sono in grado di analizzarle per scoprire quanto c'è di ripetitivo in queste presunte novità. Proprio per questo assumo per semplicità che tutte siano equivalenti nella loro funzione, per il solo fatto di trovare almeno un seguace che le reputi soddisfacenti.
[rodolfo::post] quando gonzo accenna, non so se tra il serio e il faceto, alla questione delle narrazioni e al loro potere politico, o se preferisci ideologico, in un certo qual modo ci azzecca
Sì, è materia classica. Ma in questo 3d mi sembra che lui abbia messo da parte la strumentalità machiavellica di mito o religione, e stia proponendo una visione indifferente alla funzionalità politica.
[rodolfo::post]cioè, in fin dei conti neutralizziamo il disagio - e va benissimo a certe condizioni - ma comunque non ci liberiamo di altri problemi in un certo senso più radicali. anzi, c'è chi dice che ci rendiamo più ottusi (comunque non io a dire il vero).
Siam d'accordo. Non stavo paragonando l'angoscia al mal di schiena e i penultimi progressi della farmacologia alla conquista del paradiso. Però trovo disonesto dimenticarsi o minimizzare un fatto non irrilevante: il co-efferalgan ti fa passare davvero l'infiammazione e le ragioni non stanno in qualche strampalata metafisica. Il paracetamolo è un fatto duro che non puoi scalzare, devi trovargli posto prima ancora che al concetto di bellezza o di giustizia, anche se ti paiono più urgenti le seconde.
[rodolfo::post]la tua equiparazione del discorso della scienza ad altri discorsi c.d. irrazionalisti non so quale servizio faccia alla posizione essenzialista che sembravi difendere.
Mettiamola così, la conoscenza scientifica, nel campo che le è proprio, dà garanzie non assolute ma in ogni caso superiori ad altri approcci. Fuori del suo cortile, senza più garanzie, può comunque essere un'alternativa alle tante che già vi abitano, allo scopo di crearsi una narrazione ad hoc, nel senso che diceva Lord H. L'equiparazione sta solo in questo aspetto, a meno di sostenere che anche la spigazione scientifica è nient'altro che narrazione sotto mentite spoglie, argomento abbastanza frusto.
[rodolfo::post]ma la fine della storia non esiste, quindi non vi si incapperà. purtroppo, mi azzarderei a dire, perché è il miraggio dell'eden.
In quel frangente stavo di proposito affastellando cazzate, scusa.

scotto
[fork()]

il tuo immedicabile errore sta proprio nel supporre che siccome l'aspirina ti fa passare il mal di testa allora ció che ha prodotto l'aspirina potrebbe rivelarsi utile per altri scopi. é una cosa insensata perché l'aspirina produce solo delle conseguenze, come tutte le altre cose, compreso il voodoo, e serve quanto il voodoo a capire il resto. chi ha un martello vede solo chiodi.

[fork()]

[scotto::post]utile per altri scopi

No, precipitoso amico. La bontà del FANS non è prova che la scienza ti possa senz'altro consolare del tuo spleen dicendoti oh come sono sublimi e affascinanti il protozoo e la galassia. Il medicamento è un fortissimo indizio che, nel suo maledetto ambito, la scienza funziona e non ci sono alternative migliori. Fuori del suo orticello, e qui l'efficacia del farmaco non ha alcun valore di prova, non è da meno nel fornirti materia di mitologie personali utili per il tuo sostentamento spirituale nonché per le piacevoli diatribe internettare e inconcludenti.

[fork()]

però a mio avviso nonostante il titolo male ingegnerizzato chi ha riabbassato questo thread a tre è uno stronzo di minchia
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

scotto
[fork()]

[vincibile::post]
[scotto::post]utile per altri scopi


No, precipitoso amico.


ti avevo già sentito la prima volta, e non ti avevo creduto nemmeno la prima volta

[fork()]

[vincibile::post]ma saresti ben cosciente della tua convenzionale comodità, da non crederci fino in fondo.
se davvero *non cè altro* che si possa sapere per certo, in modo oggettivo, direi che non avrei nulla da rimproverarmi.

Quanto a dostoevskij evidentemente ignorava che anche signorini può stare poco bene (ma d'altra parte non credo fosse molto interessato ai programmi di barbara d'urso).
asphtimer

[fork()]

[Lord H.::post]se davvero *non cè altro* che si possa sapere per certo, in modo oggettivo, direi che non avrei nulla da rimproverarmi.
Appuntamente, non ci crederesti fino in fundo.

[fork()]

però il problema non è triviale, caro vincibile. se mi hai seguito di tanto in tanto nel mio peregrinare sapresti che io sostengo proprio che nessuno creda davvero a qualcosa fino in fondo. mi dirai forse che invece qualcuno si, e io non ti contesterei per partito preso, né infatti contesto che qualcuno ne abbia la stoffa (anzi). sostengo piuttosto che l'uomo è alla perenne ricerca di giustificazioni, ma non ve n'è di soddisfacenti né soprattutto di universali, cosicché gli ottusi diventano strumento di altri e i saggi conoscono l'angoscia (esistenziale). comunque, secondo me, esiste una via d'uscita, e questa non è la metafisica (la metafisica non è che un sottoprodotto astratto, tendente alla cristallizzazione, dell'intuzione).
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Buon rodolfo, nulla da contestarti. Dicevo, per l'appunto:
[vincibile::post]Anche. Ma saresti ben cosciente della tua convenzionale comodità, da non crederci fino in fondo. Credo che sia la strategia esistenziale più adatta per questo secolo scettico e apatico, ma è una condizione sopportabile se non vieni continuamente ostacolato da fastidi materiali come la fame, la malattia, la sfiga. O, come diceva Dostoevskij, solo i signorini possono permettersi di essere atei.

[fork()]

[rodolfo::post]comunque, secondo me, esiste una via d'uscita, e questa non è la metafisica
bensì?

[fork()]

stai invecchiando

[fork()]

thread affascinante che ci consegnava uno scotto più esistenzialista e un vincibile meno
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Davvero. Come cambiano le cose.

Che fai, mi segui?
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

certo, sono un soddisfatto utente dell'opzione staking, che considero utile e serendipica
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

ahah.
Sappi allora che i postoni di sgotto mi hanno fatto pensare a Spengler e ricordare di quando Gonzolo ne parlava, mentre combatteva strenuamente in favore della validità dell'intuizione metafiisica contro un Vincibile che, a rileggerlo, non sembra neppure più tanto lui.
Questo era un bel thread.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

gonzo parlava - in modo secondo me inadeguato perché genealogicamente troppo selettivo (per ragioni che non commento e che sono state anche sbeffeggiate) - di intuizione e di mistica. faceva benissimo, anche se credo esista (o esistesse) in lui un conflitto razionale tra realismo e soggettivismo. io divergo solo perché il realismo mi fa un baffo.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

vincibile::1760905
Che vergogna.


Ma no, vieni qua, abbracciamoci.

rodolfo::1760906
io divergo solo perché il realismo mi fa un baffo.


Pensavo credessi fermamente almeno nel paracetamolo.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

che c'entra il paracetamolo. tra l'altro non ho minimo timore di perdermi nella perfetta macchina razionale, finché razionale è il mio io che vi si riflette. il paracetamolo mi deve tutto. altrimenti il problema non si pone (ma aggiungo, nessun problema si pone in assoluto).
urano anò, urano catò.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

rodolfo::1760909
che c'entra il paracetamolo.


Celiavo. Ne parlò vinci più indietro, a proposito di elementi "oggettivi".




autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

tra l'altro faccio un uso estremamente morigerato del paracetamolo
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

rodolfo::1760909
urano anò, urano catò.


Sono ignorante. Greco?
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

si la (presunta) versione greca della tabula smaragdina
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Grazie amico rodolfo.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

non c'è di che
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai