scienza bla-bla :: Impariamo insieme la fisica quantistica, quella ariana, e i culi di tipe.


Anche a me piacerebbe una digressione sulla fisica, in ispecie ariana, la cui figura chiave fu il premio Nobel Philipp von Lenard (mi permetto di consigliare delle fonti che probabilmente ibsico avrà già citato nella maggior parte dei suoi più autorevoli lavori: http://www.thule-italia.net/recensioni/nazismobomba.html).
Philipp von Lenard

Sigla!

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

ora dagli un editatina per impostare la discussione và. (hint: posta un culo quantistico e ariano)

magari spostatelo pure che lacco di punti.

scotto
[fork()]

io a questa storia che i tedeschi erano tanto vicini alla bomba ci credo poco. mi sembra un po' fumettistica come trama e anche una banfata. anzi mi stupisce che gli italiani, banfoni come sono, non si siano inventati anche loro qualcosa del genere (maggiorana era un buon i inizio)

[fork()]

e il raggio della morte di marconi dove lo metti?
Drop the bomb.Exterminate them all.

"Sei un caso disperato, a te se non ci sono forconi ed ebrei i discorsi non piacciono"

"Tempacci.Mi ricordo di quando scopare era sicuro e volare pericoloso"
"Giovinezza, bellezza, forza: i criteri dell'amore fisico sono esattamente gli stessi del nazismo. "
(M. Houellebecq)

[fork()]

[scotto::post]io a questa storia che i tedeschi erano tanto vicini alla bomba ci credo poco. mi sembra un po' fumettistica come trama e anche una banfata.

non ho letto la pagina linkata da gonzo che probabilmente dice anche questo, comunque in questo libro si esamina anche a che punto fossero i progetti in germania e giappone (ebbene si') e mi pare di ricordare infatti che erano lontanissimi. sarebbero stati piu' vicini se Heisenberg, capo progetto, ci avesse creduto di piu'. ma comincio' a sbattersene abbastanza presto, per cui il progetto ando' avanti un pochino per inerzia (e perche' qualcuno ai ranghi piu' bassi ancora ci credeva) e poi quando gli Alleati affondarono il famoso cargo di acqua pesante la cosa fini'.
la cosa piu' ridicola di Heisenberg e' che dopo la guerra cerco' di convincere tutti che l'aveva fatto apposta, per salvare l'umanita' dal nazzismo. nessuno gli credette, tra cui l'ex amico Bohr che si rifiuto' di rivederlo per quanto lo giudicava un uomo di merda.
pochi anni fa fu de-secretata la registrazione ambientale delle conversazioni tra i fisici atomici tedeschi catturati dagli Alleati e riuniti in una baracca di un campo di detenzione, dalla quale si evince che il giorno in cui gli dissero della bomba su Hiroshima erano tutti sotto shock, in primis Heisenberg, a scoprire che era possibile veramente.
quindi insomma, dire che erano "vicinissimi" e' un po' questione semantica. si', lo erano nel senso che a priori ce l'avrebbero potuto fare.

[fork()]

ce l'avessero potuta stato fatto
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

scusa
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

pensa che era il titolo che volevo dare ad un thread di domande a psycho, poi ho desistito perché con l'effetto casimir non c'entra un cazzo (se non in linea puramente analogica).
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

In realtà mi sembra poco signorile domandare, perchè la metafisica mi fornisce risposte migliori della scienza.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

[gonzokampf::post]Fucking magnets how they work
Molto interessante, praticamente hanno la potenza della mano di un maschio adolescente qualsiasi, ma contro una mela falliscono clamorosamente. Come musica d'accompagnamento sarebbe stato più acconcio usare Yakety Sax.

[fork()]

è lo stesso motivo per cui ero titubante. c'è qualcosa di sinistramente sbagliato in un celta dedito al culto del duro acciaio che pone domande sulla natura così come è concepita dai gretti tecnici materialisti che sono i veri colpevoli della decadenza del mondo
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

No, dai, è come per i teologi cattolici: quando la loro metafisica fa troppa acqua la manipolano sottobanco alla luce degli ultimi ritrovati della scienza e poi la tirano fuori dicendo "Avete visto, i vostri dispendiosi ciclotroni hanno scoperto ciò che era giò implicito nelle nostre premesse!"
Sono certo che Gonzo sta cercando di far entrare nel suo sistema la famosissima legge dell'attrazione ma, scaltro come un panisperno, vuole darsi una base di fisica esquisita di apparente ma bastevole solidità.

[fork()]

[rodolfo::post]c'è qualcosa di sinistramente sbagliato in un celta dedito al culto del duro acciaio che pone domande sulla natura così come è concepita dai gretti tecnici materialisti che sono i veri colpevoli della decadenza del mondo
Beh, comunque sono necessari dispositivi razionali per la realizzazione della Gestalt, la Forma, il cui linguaggio mutevole e temporale è la tecnica.


Questa discrepanza fra fini e mezzi che tu cogli è il nucleo identificativo del nazismo, già erroneamente ascritto da Adorno e Horkheimer a perversione del fenomeno illuminista.

Svegliatemi per l'apokatastasis
Impariamo insieme la fisica quantistica, quella ariana, e i culi di tipe.
[ignorato - rating -1]: clicca qui per leggerlo

[fork()]

adesso però non esageriamo, i tedeschi un reattore l'avevano fatto. probabilmente non pensavano che fosse possibile fare la bomba in tempi brevi.

[fork()]

Maestro Gonzo, il tuo systhema phylosophico come si pone nei confronti delle lusinghe del relativismo?

[fork()]

[la gestalt::post]
haha sapiente trompe-l'œil che còmmuta un ginocchio in una minchia flaccida
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

[rodolfo::post]còmmuta un ginocchio in una minchia flaccida
IMHO è viceversa-

[fork()]

è un test, se in quella foto vedi un pesce sei ricchione

[fork()]

ah tu devi aver smesso di farci caso deduco
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

[scotto::post]adesso però non esageriamo, i tedeschi un reattore l'avevano fatto.

Realizzare un reattore non richiedeva un avvenieristico sforzo d'ingegno, la pila atomica di Fermi era un ben costruito accrocchio di mattoncini di graffite e pallette di merda di capra uranio. Di lì a produrre una bomba ci voleva qualcosa tipo il Progetto Manhattan (che, ammettiamolo, sarebbe suonato molto più figo se si fosse chiamato Projekt Nürnberg).

scotto
[fork()]

i tedeschi, che avevano una loro moralità, si fermarono quando capirono che per fare la bomba avrebbero dovuto arricchionire l'uragno

[fork()]

secondo me agì da freno anche una una lievissima censura all'idea di scaricare la bomba dell'apocalisse su una città europea, ivi incluse londra o stalingrado. non è dimostrabile visto che erano così indietro, ma ritengo che le conseguenze di una simile operazione siano apparse più problematiche ai tedeschi e meno agli americani i quali, alla fine, non hanno trovato di meglio che scaricare due gavettoni sul giappone. ci voleva cioè un nemico molto più sconosciuto e inquietante, da molti all'epoca considerato intimamente cattivo e/o storicamente irredimibile.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

[rodolfo::post]un nemico molto più sconosciuto e inquietante, da molti all'epoca considerato intimamente cattivo e/o storicamente irredimibile.
E sostanzialmente assimilabile ai negri, savasandir.

[fork()]

fenomeno il tuo ultimo link è dannoso
[muffa::post]mi fa molto ridere che i procioni non abbiano nessun rispetto per lo spazio personale e la proprietà altrui.
dasimplex lo trovi in un 8pussy's garden ma non certo in the shade.

[fork()]

[vincibile::post]Maestro Gonzo, il tuo systhema phylosophico come si pone nei confronti delle lusinghe del relativismo?
Lo considero innanzitutto uno dei principali pilastri dell'empirismo e del razionalismo, sistemi di pensiero che rinunciano alla conoscenza dell'assoluto.
Ho però riconosciuto un certo relativismo anche per chi non fu mai nè empirista nè razionalista, ad es. Spengler, soprattutto per quanto riguarda la sua concezione ciclica della Storia. La questione è complessa perchè in effetti numerosi passaggi de Il Tramonto mostrano lo stesso S., genericamente ascritto al crollo delle certezze positivistiche, come un determinista neo-darwiniano, sebbene derivasse i suoi precetti da considerazioni esistenziali invece che scientifico-biologiche.
In generale si può consentire il relativismo come una momentanea perplessità, un chiostro di sereno dubbio attorniato però da solide contrafforti morali, mai come rinunzia all'indistinto eterno e immoto, o meglio alle sue incarnazioni temporali.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

[gonzokampf::post]
Ma circa i fondamenti, fuori dai dubbi estemporanei dunque, come avete risolto la cosa? Se ho ben capito, rifiutate un metodo cartesiano e presumo vi sia d'intralcio anche l'iperdulia della logica formale unitamente alla stabile ricezione di un sostrato di Rivelazione, che sono proprie della Scolastica. Nemmeno un primato del wille è accettabile nel vostro sistema, poiché l'incommensurabilità delle volontà non vi permetterebbe di escluderne alcuna; non il misticismo, per le stesse ragioni. E insomma, Maestro, dove volete arrivare ce lo direte un'altra volta; ma di dov'è che partite?

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai