meta bla-bla :: [Nostalgia canaglia] Jobs Act

Nell'asphalto dei bei tempi ci sarebbe stato un bel thread.
L'avrebbe scritto qualcuno che non si occupa di legge, e vi avrebbe inserito più che altro i retroscena politici con tanti momenti di ridere e suore di menare.
L'impianto del testo sarebbe stato neutralissimo, per evitare l'affosso, o sbilanciatissimo per scatenare un flame.

Wile avrebbe commentato ad esempio che fanno bene a rimuovere quante più garanzie possibile, perchè lui è di sinistra ma di una sinistra moderna che si rende conto che l'articolo 18 è il male che va ridotto all'osso, perchè i capitali esteri non investono in Italia mica per i motivi espressi dai doing bùsoni, ma perchè c'è questa brutta cosa che se ti licenziano senza alcun motivo giustificante tuo o di andamento dell'azienda allora può succedere che il giudice ti rificchi nel tuo posto di lavoro, e questo spaventa gli investitori da matti, perchè loro o possono licenziare chi cazzo vogliono, anche se lavora da dio e l'azienda sta fatturando alla grandissima, o col cazzo che si spostano qui (è dimostrato da importanti esami sostenuti).

Il maranza sarebbe accorso, e avrebbe preso la posizione opposta rispetto alla maggior parte di interventi sino a quel momento presenti nel thread. In questo caso però trova solo quello di Wile. Si chiude in casa per l'intera nottata, ignorando la fila di fanciulle disinibite alla sua porta ma soprattutto la merda che esplode dai cessi di tutta Orgiate Lollona, e diviene il maggior esperto di diritto del lavoro che l'asphalto ha mai visto, avvocati compresi.

Nel mentre la discussione sarebbe proseguita con psycho che chiede se non è poi colpa del modo di ragionare insegnato dal latino, se le cose vanno come vanno. Pacciani avrebbe spiegato cos'ha mangiato sua zia quando è passato Renzi in tv su canale 5 alcuni giorni prima.

Il maranza, tornato ricolmo di sapere, avrebbe iniziato a vomitare fatti. E' vero che all'estero esistono Paesi con tutele più deboli delle nostre in materia di difesa del posto di lavoro.
Però è anche vero che esistono Paesi con tutele molto vicine alle nostre, in alcuni sensi più forti anche se in altri più deboli.
Ad esempio la Germania.
La Germania ha tutto un procedimento strano per cui la tutela del licenziamento scatta quando questo non è sorretto da uno dei tre motivi previsti: personale; di condotta; operazionale. A patto che l'azienda abbia più di dieci dipendenti (ma tutto sommato in Italia se ne chiedono di più per l'articolo 18, cioè 15)* e che il licenziato sia in azienda da almeno sei mesi (ecco, il Jobs Act riprende questa cosa ma la eleva al numero di 3 anni, un periodo di prova curiosamente lunghissimo).
Anche la Germania prevede principalmente la reintegra sul posto di lavoro, scopre il maranza con stupore della folla, talvolta persino durante l'attesa della sentenza del giudice: specialmente se il consiglio di fabbrica (organo partecipativo dei dipendenti alle decisioni dei datori) si esprime a favore del dipendente e della sua impugnazione.

A questo punto brullonulla, preso da sentimenti confliggenti tra nonna nazista e effetti di sostanze chimiche inniettate da lui stesso in vena per una sua ricerca, si converte al nazicomunismo e posta una foto del suo cazzo pitturato di rosso, ma ornato di una svasticona e del noto motto del partito a lui tanto caro e che tanto ha saputo ispirarlo nella vita.

Gonzokampf ci ricorda che Himmler avrebbe saputo risolvere il problema dell'articolo 18, a modo suo.

Ma wile non si lascia ingannare così dal maranza, lui che è un fine conoscitore di molte cose grazie a corsi di due giorni, però intensissimi.
In Germania soltanto un numero bassissimo di licenziamenti finisce con una decisione di reintegra sul posto del lavoro, e questa scelta è rimessa al giudice (non al dipendente come in Italia).
Il datore peraltro può tranquillamente creare un clima ostile e poi usarlo come scusante per chiedere comunque l'indennità al posto della reintegra, poichè il diritto tedesco suggerisce di non reintegrare se manca la possibilità di continuare il rapporto di lavoro in modo adeguato (che birbanti questi datori di lavoro tedeschi).
Quindi di fatto non c'è poi questa gran tutela del posto di lavoro.

A questo punto interviene qualche giurista che sino a quel momento era stato in disparte a fare dirtyquote moderati, ad esempio Jared, e fa notare che sebbene lui non sia un esperto in quel campo e le sue siano nozioni risalenti al paleolitico giuridico gli par di ricordare che, sebbene i dati di wile siano veri il fatto è che in Germania c'è, prima di arrivare davanti al giudice, tutta una complessa procedura di mediazione.
Questa prima mira fortissimamente al cercare di evitare il licenziamento, spingendo a far rimanere il lavoratore nel suo luogo di lavoro, e poi se fallisce il primo passaggio tenta di premiare il lavoratore che lascia perdere la causa davanti al giudice e accetta il licenziamento (i.e. se a ben vedere è nel torto) in cambio di una grossa indennità, con il ringraziamento di un tribunale molto meno intasato.
Ed il fatto è che funziona. Si arriva rarissimamente al tribunale, è quasi tutto risolto pacificamente in queste prime trattative. E comunque non è che il tribunale non reintegri, quando si trova a decidere, se lo ritiene opportuno.
Insomma come dichiarano anche Rodolfo Sacco o Gorla, attenzione ai trapianti giuridici perchè bisogna considerare non solo l'istituto che si ricopia, ma anche il contesto nel quale è inserito e che lo rende funzionante.

Rodolfo, forse sentendosi chiamato in causa, dichiara il thread medar, ricordando a tutti che nella patria del suo cuore non esiste realmente il licenziamento, ma solo il demansionamento sino al temuto ruolo di paria noto anche come "scrittrice francese". Poi su un tono più serio ricorda che no, in giappone socialmente è previsto dal giri che il datore si prenda cura personalmente dei problemi del dipendente, e il dipendente fedele non dovrà mai temere di esser licenziato.

La discussione prosegue poi a botte di link. Ad esempio c'è chi sostiene che esistano Paesi come Corea del Sud, Olanda e Svezia che hanno una difesa del posto del lavoro anche più forte della nostra, e che non paiono stare malissimo (link a spieghe sui diritti del lavoro in quei posti). Altri ricordano che ci sono anche Paesi che hanno una difesa più forte della nostra come Portogallo Polonia e Repubblica Ceca che però non è che nuotino nell'oro (link a spieghe sui diritti del lavoro in quei posti) e allora forse non è che sia quello?
Qualcuno suggerisce che in fondo non sia quello a incidere bene o male sull'economia forse, e che magari il discorso sull'articolo 18 ha un po rotto il cazzo è una ciclicità obs e bisognerebbe guardare a ben altri cazzi per risolvere la questione.

Rcp appare per dire che quel gran genio studioso dell'umanità che era De André aveva già capito tutto in una sua canzone.

Qualcuno fa del crosspost dal suo blog per fare della facile ironia alla Serra
Proposta di modifiche alle leggi sul lavoro volte a migliorare le sorti del Paese:
- Raccolta punti per le ferie: il dipendente avrà diritto alle ferie in quantità commisurata a dei bollini, ogni 10 bollini un giorno di ferie; i bollini saranno guadagnati facendo del lavoro straordinario (un'ora = un bollino), e dunque secondo le più recenti normative sull'orario di lavoro con un massimo di 25 giorni di ferie equivalenti a 250 ore di straordinario. Ovviamente il compenso dello straordinario sarà utilizzato per coprire i costi aziendali derivanti dalla mancanza del dipendente durante le ferie, che saranno loro volta non pagate.
- Preavviso: rimosso l'obbligo di preavviso, anche in presenza di giusta causa persino nei recessi ad nutum, a patto che venga sostituito da sguardi sbiechi del titolare verso il dipendente per una durata pari al tempo di preavviso comprovati da almeno altri due dipendenti o, ove non vi sia il numero, da riproduzioni visive.
- Maternità: come per gli altri diritti del lavoratore, anche questo diverrà un diritto a scalare, da guadagnarsi nel corso del tempo; ogni 7 anni di lavoro, sarà consentito un figlio. In caso di parto gemellare è prevista una indennità per il datore del 20% sulla paga annuale nell'anno di competenza, più un 6% per ogni ulteriore gemello sino ad un massimo complessivo del 50%. Anche i congedi parentali subiranno modifiche, e ora saranno consentiti solo previa presentazione di certificato di morte di tutti e quattro i nonni.
- Ius variandi: la dequalificazione ora è sì consentita senza vincolo, consentità però un'indennità se il lavoratore dimostra con disegni di quando era all'asilo su cosa voleva fare da grande che la nuova mansione è al di sotto delle sue aspettative di allora.
- Indennità: l'indennità in caso di licenziamenti sarà commisurata alla capacità del dipendente di tenere in bilico oggetti sul naso. Alcuni punti aggiuntivi potranno essere dati oltre che per la durata anche in base allo stile.
- Assemblea RSA o lavoratori: è ancora consentita, ma ora non solo non sono retribuite le ore di lavoro utilizzate, ma è anche previsto un compenso per l'affitto dei locali d'azienda ove è tenuta. Similiarmente le affissioni di comunicati delle RSA dovranno pagare lo spazio occupato, anche se sarà consentita la possibilità di ridurre l'onore di questa spesa aggiungendo degli sponsor pubblicitari nei comunicati.


Per salvarsi dall'affosso derivante dall'imbarazzante uscita il proprietario del thread è costretto a postare tette.






Silvie ci ricorda che tutte quelle ragazze sono anoressiche. Qualche attention whore suggerisce che forse potrebbe postare immagini di se stessa assai migliori, e tutta l'utenza maschile dimentica che, alla fine, non si affatto parlato chiaramente del contenuto del Jobs Act per tutto il thread. Nello sfondo, ormai dimenticati, Wile e Maranza continuano a scannarsi.

* il licenziamento discriminatorio è vietato più o meno in tutti gli ordinamenti a prescindere dal tipo di azienda numero di dipendenti; però dimostratelo voi ad un giudice che siete stati licenziati perchè vi piace fare l'amore degli uomini e non perchè come sostiene il datore "inserire scusante del datore per il licenziamento"
a really bad news
c'ho che mi hai rotto i coglioni, c'ho
Io conosco una donna nuda.
VINCITORE DEL NOBEL PER LA PACE 2012!

[fork()]

[rodolfo::post]io però ho l'agghiacciante sospetto che la nostra ekaterina tenga la minchia
Ma diciamo pure la speranza, dai.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

guarda lo ammetterei, purtroppo però mi trovo ancora infelicemente dall'altra parte
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Questo commento mi inorgoglisce!
"The problem with quotes on the Internet is that it is hard to verify their authenticity" Abraham Lincoln

[fork()]

ff tra l'altro è molto simile a un ipotetico asphalto3

[fork()]

una veloce ricognizione mi rivela che friendfeed è una piattaforma di stronzi disseccati
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

sarà, però è pratico e può fungere da forum.
ha l'aggiornamento in tempo reale e i like (purtroppo non l'affosso).
si può anche cambiare il nick rapidamente.
quello che più gli manca è il dirtyquote.

[fork()]

L'unica forma di social che si confà al vero signore è l'invio di mail ad indirizzi random con in allegato foto della propria verga, senza alcun testo.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

[scotto::post]sarà, però è pratico e può fungere da forum.

tra i loro commenti c'è anche un "va beh ma è un forum, dai stateci dentro"

[fork()]

io parlo della praticità del softwo, non della gente che c'è dentro

[fork()]

tutto sto comparare non serve a un cazzo. i tedeschi non hanno le nostre leggi antimafia perchè non hanno (o meglio non sanno di avere) le nostre mafie. non possiamo avere le stesse tutele dei tedeschi perchè non siamo tedeschi. i sindacati difendono l'indifendibile, da sempre, oltre il pudìco, oltre le mani nella marmellata. e i giudici del lavoro sono quasi sempre a favore dei dipendenti, per chissà quale regola di giustizia sociale. i datori di lavoro ch non impareranno a valutare correttamente i dipendenti e che si tengono lavoratori mediocri solo perchè costretti dalla legge avranno sempre delle imprese mediocri. E questo è il clima di sfiducia verso l'individuo che crea tutele ingessate perenni, come pannolini per paura che la gente si pisci addosso anche da adulta. Il 60% e rotti di prelievo fiscale per tacere delle assicurazioni obbligatorie affinchè lo Stato provveda a fare il corredino totale a quell'inetto del suo cittadino.
E tutto questo non è altro che lo specchio dell'anima italica, della disgrazia di 50 anni di DC e 15 di FI. L?articolo 18 non cambia niente. Posto fisso, posto fisso, meglio lo spazzino in comune, meglio carabiniere, meglio, molto meglio forestale in calabria, bruciamo una foresta, sarà meglio.
Maffa vende saponette ottenute dai coglioni triturati dalla saggezzzza di Maffa

[fork()]

[maffa::post]per chissà quale regola di giustizia sociale
(la costituzione)

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

E' una balla peraltro. Persino Ichino ha dovuto notare che i giudici del lavoro tutt'al piu' protendono per un 50/50.

[fork()]

però di fatto il lavoratore spesso transige perchè ha scarsa fiducia nella giustizia e teme i tempi lunghi. questo vale particolarmente per i lavoratori di livello più basso, che sono quasi sempre dei disperati. anche in questo caso quindi la legge è particolarmente favorevole per chi si trova già in una buona posizione (il lavoratore di impresa più grande, che ha qualcosa da parte per andare fino in fondo)

[fork()]

maddechè, il sindacato copre tutto. o meglio copriva, ora son tutti atipici, tanto vale regolarizzare l'esistente, è un condono come un altro.
Maffa vende saponette ottenute dai coglioni triturati dalla saggezzzza di Maffa

[fork()]

omg ma non è che a noi piacciono i forum perchè ormai siamo vecchi digitalmente?
cioè esempio: il fatto che fb sia sprovvisto del concetto di discussione è una merda dai

supermaz è l'uomo giusto per qualsiasi persona che abbia dei gusti raffinati ed un cuore grande. (muffa)

Asphalto ChillEx
Rispondi con la Susi!

la risposta breve: s
[fork()]

[supermaz::post]perchè ormai siamo vecchi digitalmente?
Io predico un utilizzo consapevole dei mezzi informatici e digitali che non vada nella necessaria direzione di progresso /evoluzione degli stessi.
peraltro fb aggrega proprio perchè manca il concetto di discussione in favore di quello dei soggetti.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

[supermaz::post]ma mettere in primo piano la persona a discapito della tematica è preludio al cagare digitale !
Sono d'accordo con te, ma ora ti racconterò questa storia. Nei primi anni '00 aveva preso piede una community degli studenti medi ed (in misura minore) universitari della mia città che funzionava anche come mezzo di iterazione sociale (= molti ci hanno raccattato su le prime esperienze). Esisteva una pagina del profilo con foto, brevi post, bacheca o shoutbox, contatto msn o addirittura numero di telefono visibile ai soli utenti registrati, ma la struttura portante era quella di un forum, nella quale le utenze potevano fornire i loro contributi, chiamati 'articoli', o postare contributi originali che venivano sottoposti ad un sistema di rating.
Dal singolo liceo in cui aveva avuto origine, la community crebbe ottendendo anche sponsorizzazioni di aziende locali, fino a raggiungere una massa critica rilevante.
Fu in quel momento che, in vista di un'espansione nazionale, i founder dovettero decidere quale aspetto implementare: la struttura con i contributi (i contenuti) o le pagine del profilo (le persone).
Dopo lunghe discussioni e disanime sul significato dell'internet per loro, puntarono sulla prima opzione, con il risultato che in pochi mesi la community si trovò di fatto spopolata, invasa da troll o fake a fini diffamatori.
Poco tempo dopo, facebook iniziò la sua scalata planetaria prendendo piede partendo esattamente dalle stesse premesse, cioè quelle di un sito per aggregare una comunità studentesca, arrivando al successo proprio grazie alla scelta di investire sui profili piuttosto che sull'user-generated-content.

Tutta questa storia ci insegna che la gente preferisce postare le proprie foto mentre beve malibu e cola e lurkare il profilo della cugina tettona piuttosto che intervenire con interventi seri e ponderati diretti a dipanare il fitto mistero dei negri.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

[maffa::post]non possiamo avere le stesse tutele dei tedeschi perchè non siamo tedeschi.

veramente abbiamo già oggi meno tutele dei tedeschi. il dibattito sull'art. 18 è fuffa, è già stato eliminato dalla riforma fornero.

[fork()]

[niten::post]
[maffa::post]non possiamo avere le stesse tutele dei tedeschi perchè non siamo tedeschi.


veramente abbiamo già oggi meno tutele dei tedeschi. il dibattito sull'art. 18 è fuffa, è già stato eliminato dalla riforma fornero.
certo, con un indennizzo di 24 mensilità (per i soli licenziamenti economici) che OVVIAMENTE ogni azienda in crisi (altrimenti non licenzierebbe per motivi economici) è assolutamente in grado di tirar fuori, che ci vuole

[fork()]

facebook sta a internet come il big mac all'alimentazione.
la gente ci posta le stronzate e pompa il proprio ego in una inevitabile spirale di narcisismo fastidioso, è dimostrato che la gente quando vede gli altri che sono alle maldive rosica e gli piglia di merda. E' una vetrina finta che porta malessere.
La forza di internet sta nell'anonimato, nella condivisione delle idee senza filtro e senza paura di essere giudicati, liberi dalla maschera.
Tutto ciò che di più interessante si legge in rete non è firmato da nessuno.
Lunga vita ai forum grigi.
[muffa::post]mi fa molto ridere che i procioni non abbiano nessun rispetto per lo spazio personale e la proprietà altrui.
dasimplex lo trovi in un 8pussy's garden ma non certo in the shade.

[fork()]

[gonzokampf::post]
peraltro fb aggrega proprio perchè manca il concetto di discussione in favore di quello dei soggetti.
[supermaz::post]ma mettere in primo piano la persona a discapito della tematica è preludio al cagare digitale !


scusate ma allora i blog?

[gonzokampf::post]disanime


bravo.

[simplex::post]
Tutto ciò che di più interessante si legge in rete non è firmato da nessuno.


scusa, ma secondo te prikedelik, sonny boy, doe, non sono nessuno?

[fork()]

Appunto, e'irrilevante chi siano.
[muffa::post]mi fa molto ridere che i procioni non abbiano nessun rispetto per lo spazio personale e la proprietà altrui.
dasimplex lo trovi in un 8pussy's garden ma non certo in the shade.

[fork()]

resta il fatto che la gente che fino a qualche anno fa scriveva lunghe dissertazioni sui batuffoli di cotone adesso sta su feisbuk a commentare le foto delle amiche del nipote. però questo erà già IN POTWENZIA prima, solo che non avevano il modo di farlo. però era quello che volevano fare e alla fine hanno avuto il mezzo, e in parte è un bene che abbiano smesso di discutere su cose di cui, alla fin fine, non importava nemmeno a loro.

certo feisbuk è avvilente e per certi versi demenziale però è anche facile da evitare.

[fork()]

[scotto::post]
resta il fatto che la gente che fino a qualche anno fa scriveva lunghe dissertazioni sui batuffoli di cotone adesso sta su feisbuk a commentare le foto delle amiche del nipote. però questo erà già IN POTWENZIA prima, solo che non avevano il modo di farlo. però era quello che volevano fare e alla fine hanno avuto il mezzo, e in parte è un bene che abbiano smesso di discutere su cose di cui, alla fin fine, non importava nemmeno a loro.



certo feisbuk è avvilente e per certi versi demenziale però è anche facile da evitare.

sono d'accordo.

[fork()]

[gonzokampf::post]disanime
proseguio
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

[ipponatte::post]certo, con un indennizzo di 24 mensilità

Non mentire sapendo di mentina, 24 mensilità è il limite superiore dell'indennizzo.
[ipponatte::post]che OVVIAMENTE ogni azienda in crisi (altrimenti non licenzierebbe per motivi economici)

Le aziende in crisi hanno i giustificati motivi oggettivi per licenziare, il problema non si pone. Se il problema è che la giurisprudenza giudica in modo troppo restrittivo quali sono i giustificati motivi oggettivi, basta modificare e ridefinire questi ultimi in modo più opportuno, non c'è nessun bisogno di eliminare in toto l'art. 18 :DDD

Ma dimmi, ipponatte, tu preferiresti il famoso modello tedesco? consiglio di fabbrica consultato obbligatoriamente prima del licenziamento, mantenimento sul posto fino a sentenza in caso di impugnazione, piano sociale obbligatorio per i licenziati? sopra i 20 dipendenti, il Consiglio di fabbrica partecipa delle decisioni in materia di riorganizzazione, trasferimento, chiusura, nuove tecnologie?

[fork()]

[niten::post]
[ipponatte::post]certo, con un indennizzo di 24 mensilità


Non mentire sapendo di mentina, 24 mensilità è il limite superiore dell'indennizzo.

[ipponatte::post]che OVVIAMENTE ogni azienda in crisi (altrimenti non licenzierebbe per motivi economici)


Le aziende in crisi hanno i giustificati motivi oggettivi per licenziare, il problema non si pone. Se il problema è che la giurisprudenza giudica in modo troppo restrittivo quali sono i giustificati motivi oggettivi, basta modificare e ridefinire questi ultimi in modo più opportuno, non c'è nessun bisogno di eliminare in toto l'art. 18 :DDD



Ma dimmi, ipponatte, tu preferiresti il famoso modello tedesco? consiglio di fabbrica consultato obbligatoriamente prima del licenziamento, mantenimento sul posto fino a sentenza in caso di impugnazione, piano sociale obbligatorio per i licenziati? sopra i 20 dipendenti, il Consiglio di fabbrica partecipa delle decisioni in materia di riorganizzazione, trasferimento, chiusura, nuove tecnologie?
avevo scritto un tot ma se l'è mangiato, la risposta è comunque sì

[fork()]

ok allora siamo d'accordo

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai